A- A+
Milano

Grande successo per la prima edizione di Agricoltura Milano Festival, la nuova iniziativa milanese che da venerdì 4 ottobre ad oggi ha svelato il lato agricolo nascosto della città di Milano, valorizzandone il ruolo di rilievo nel settore agroalimentare e promuovendo una maggiore conoscenza del tema agricolo in tutte le sue forme.
Promossa da A.I.A, Associazione di Idee per l’Agricoltura, Agricoltura Milano Festival ha incontrato da subito la collaborazione di Parco Agricolo Sud Milano e del Comune di Milano, il patrocinio dell’Assessorato all’Agricoltura di Regione Lombardia, della Provincia di
Milano, del Comitato Scientifico Internazionale per Expo 2015 del Comune di Milano, di ANCI Lombardia e della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Milano e il sostegno organizzativo del Consorzio DAM (Distretto Agricolo Milanese) e della rete dei Punti Parco.

La tre-giorni di eventi è stata intensa e ricca di iniziative, incontri e convegni diffusi a Milano e in Parco Agricolo Sud che hanno visto una grande partecipazione di pubblico, sensibile alle tematiche affrontate, prima tra tutte quella dello spreco alimentare.
Tra i momenti più significativi del Festival il convegno di apertura a Palazzo Isimbardi “Obiettivo Fine Spreco”, che ha affrontato il tema dello spreco di cibo e ha voluto sensibilizzare cittadini e istituzioni a comportamenti di consumo più attenti e consapevoli. In questo contesto, alla presenza di Guido Podestà, Presidente del Parco Agricolo Sud Milano, si è svolta la “cerimonia di firma” della Carta Spreco Zero, un decalogo di buone pratiche di consumo promosso da Last Minute Market, alla quale hanno ufficialmente aderito i 61 Sindaci dei Comuni di Parco Agricolo Milano Sud, che si sono così impegnati a una riduzione degli sprechi alimentari, idrici ed energetici.

I convegni organizzati da Agricoltura Milano Festival, diffusi nella città di Milano, hanno proposto momenti di approfondimento del tema agricolo e coinvolto un pubblico sempre numeroso. Centinaia di cittadini e famiglie hanno partecipato agli oltre 35 eventi del Festival:  dall’incontro sulla Cucina secondo stagione con Davide Oldani e Elisa Pozzi, all’incontro con i giovani agricoltori milanesi e di altre regioni italiane, dal convegno sul Turismo rurale con Touring Club Italiano fino all’incontro tra GDO e Terzo Settore per trovare soluzioni per porre fine agli sprechi alimentari. Agricoltura Milano Festival ha proposto, inoltre, momenti interattivi e culturali come la mostra fotografica “Campagna in città” alla Società Umanitaria – aperta al pubblico fino a venerdì 11 ottobre -, le visite nelle Cascine di Parco Sud, i laboratori di alimentazione per i più piccoli al Museo della Scienza e della Tecnologia e le visite al Mercato della Terra di Slow Food e a quello ortofrutticolo di SogeMi, il più grande mercato a Km Zero d’Italia.

Un bilancio di chiusura sicuramente positivo che fornisce un forte stimolo a proseguire il cammino intrapreso.

“Siamo molto soddisfatti dell’andamento di questa prima edizione di Agricoltura Milano Festival – afferma Mauro Del Corpo, Presidente A.I.A Associazione di Idee per l’Agricoltura. “Abbiamo fortemente voluto dare vita a questo importante progetto per sensibilizzare il pubblico verso tutto ciò che è agroalimentare e contro lo spreco – prosegue Del Corpo - con il proposito di crescere nelle edizioni future anche in vista di Expo 2015, una vetrina mondiale per Milano agricola e per l’intero scenario agroalimentare italiano”.

L’appuntamento con Agricoltura Milano Festival si rinnova così anche nel 2014: “Abbiamo avuto un grandissimo riscontro - conclude Del Corpo - e raccolto tanti spunti e idee provenienti da pubblico e Istituzioni che ci incoraggiano a lavorare con sempre più impegno per organizzare una nuova edizione ancora più ricca. Lavoreremo fin d’ora a stretto contatto con le Istituzioni, che ci hanno fortemente supportato già da questa prima edizione, per la decisione di una tema efficace e che coinvolga sempre più cittadini.”

Tags:
agricoltura






A2A
A2A
i blog di affari
Nuovo Direttivo alla Camera Civile Salentina
Sanzioni Covid: arrivano le cartelle pazze
Femmmicidi-infanticidi, riflesso di una Italia che non sopporta le difficoltà
di Maurizio De Caro

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.