A- A+
Milano

Dismissione del patrimonio Aler, la Regione conta di recuperare risorse per 450 milioni di euro. Giulio Gallera, sottosegretario di Regione Lombardia in Aler, ha spiegato: "La cifra permetterà all’azienda di recuperare tutti gli alloggi attualmente sfitti e tornare a investire nella riqualificazione dei propri immobili. Agli inquilini darà la possibilità di acquistare l’alloggio per cui oggi pagano un canone di locazione".


Di fronte alle perplessità manifestate in questi giorni anche durante l'audizione di giovedì 5 febbraio, ha assicurato: "Ciascun inquilino verrà contattato, gli verrà spiegata l’importante opportunità che gli si presenta e verrà affiancato in toto. Massima attenzione verrà prestata ai casi di fragilità sociale. La gestione di eventuali casi di mobilità verrà condivisa e compiuta con il massimo rispetto per la dignità delle persone. Nessuno verrà lasciato indietro e non ci saranno cittadini di serie A e di serie B”, ribandendo la linea dura della Regione sulle occupazioni abusive.


Tra le voci critiche, Iolanda Nanni, consigliere regionale M5S: “Sostanzialmente, il sottosegretario Gallera ci ha esposto i tre punti chiave del piano di risanamento che si fonderebbe sul piano vendite straordinario di 6.688 alloggi Erp, sulla lotta alla morosità e sulla riorganizzazione del personale. Con queste linee, Gallera dichiara che nel 2017 la gestione ordinaria di Aler Milano sarà in attivo per circa 12 milioni di euro. Previsione che non condividiamo affatto in quanto, pur nella più rosea previsione di vendere tutti i seimila alloggi, gli incassi saranno briciole di fronte all’esposizione finanziaria di Aler Milano di circa mezzo miliardo di euro che, quindi, non verrà scalfita se non si andrà ad incidere adottando misure stringenti come la revisione totale del sistema di Governance di Aler Milano, l’introduzione di controlli stringenti da parte di Regione Lombardia e il recupero di milioni di euro dai numerosi sprechi aziendali dei quali non è stata fatta alcuna menzione. In Aler Milano, evidentemente, il principio del 'chi sbaglia, paga' non vale".

Tags:
alergallerananni







A2A
A2A
i blog di affari
Covid, lockdown in autunno: la colpa sarà dei non benedetti dal siero
L'OPINIONE di Diego Fusaro
E' nata la figura del “Servo di Stato”. Con Draghi il popolo diventa cagnolino
di Maurizio De Caro
"Tutti in presenza". Nessun obbligo vaccinale per la scuola


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.