A- A+
Milano

di Fabio Massa

Giovedì è giorno di nomine per Asam, la cassaforte che contiene le partecipazioni in Serravalle e nelle altre opere infrastrutturali che sono state l'asset fondamentale del potere della Provincia di Milano e che adesso, in virtù dell'abolizione di questo ente, sono passati alla Regione Lombardia. Secondo quanto può riferire Affaritaliani.it alle 10 di giovedì si riunisce il cda di Asam, che dovrà designare quattro consiglieri, oltre ai compensi e alla durata della carica. A decidere le nomine è stata Finlombarda, la cassa della Regione Lombardia, sotto lo stretto controllo dell'assessore Massimo Garavaglia. Finlombarda indicherà quindi Massimo Sarmi, ex ad di Poste dal 2002 al 2014, attuale presidente di MedioCredito Centrale Spa. Dovrebbe rientrare anche Antonella Faggi, attuale vicepresidente di Milano Serravalle Spa. Prenderà poi posto nel consiglio Daria Pesce, avvocato penalista, anche lei consigliere uscente di Milano Serravalle Spa. Completa il quadro Maura Tina Carta, avvocato cassazionista, docente a contratto presso il Politecnico e dal 2005 al 2009 componente del Comitato Tecnico di Valutazione di Regione Lombardia per le nomine e le designazioni di competenza della Regione. Dal 2012 siede anche nell'organismo di vigilanza della società Pedemontana. 

@FabioAMassa

Tags:
asamserravalle






A2A
A2A
i blog di affari
Bipolarismo, ecco quando necessario usare il TSO
di Francesca Albi*
Olio extravergine d’oliva: benefici e caratteristiche
Anna Capuano
Décolleté con tacco alto o con zeppa: quale funzionerà per gli outfit di tutti
Anna Capuano

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.