A- A+
Milano
Bergamo, la spending review colpisce anche i calzini dei dipendenti

A Bergamo la spending review arriva a colpire addirittura... i calzini. Per non parlare delle scarpe e delle divise. Gli agenti motociclisti della polizia locale cittadina potranno cambiare le scarpe basse, ogni tre anni. Non più ogni due. Gli ausiliari? Avranno in dotazione non più 12 paia di calze collant, ma solo sei. Idem per le scarpe con la sua in gomma: si cambiano ogni tre anni, non ogni due. Risparmio anche sulle cravatte: ai messi comunali verrà data un'unica cravatta blu ogni tre anni e non una all'anno. Gli operai non avranno più giacca e i pantaloni invernali grigi. Tutte le novità sono contenute in un documento da approvare in consiglio comunale.

Tra le altre novità ci sono le camicie in dotazione al comandante e alla polizia locale: avranno in dotazione cinque camicie azzurre a maniche corte con bordature bianche. "Dall’analisi — dice l’assessore al Bilancio Enrico Facoetti al Corriere della Sera — è emersa la necessità di modificare alcuni indumenti in base alle nuove necessità".

Tags:
bergamospending review







A2A
A2A
i blog di affari
Obbligo Green pass decisione liberale
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Il Green pass crea una categoria di cittadini di seconda classe
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il redditometro viola i diritti dell'uomo: la denuncia di PIN


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.