A- A+
Milano
BikeMi: 30mila abbonati. E Irma vince dieci anni di pedalate gratis

Dieci anni di pedalate gratis. E’ il regalo del Comune di Milano al trentamillesimo abbonato di BikeMi. La vincitrice è la signora Irma che, acquistando la trentamillesima tessera annuale al servizio di bike sharing, si è aggiudicata l’abbonamento decennale messa in palio dal Comune e da Clear Channel. L’acquisto della fortunata tessera è stato effettuato il 23 gennaio scorso alle ore 16.37. Avviato nel 2008, BikeMi ha superato un nuovo record e ad oggi conta 30.512 abbonamenti annuali attivi. Dall’inizio del 2015, infatti, sono già 2.124  quelli sottoscritti,  quasi il 50% in più rispetto ai primi 2 mesi del 2014, quando gli annuali acquistati erano stati 1.735. Rimarcabili anche i dati sulle altre forme di abbonamento: dall’inizio dell’anno sono stati acquistati 647 settimanali e 3.618 giornalieri. L’anno scorso gli utilizzi totali sono stati  2.421.802, mentre gi& agrave; nei primi due mesi del 2015 si sono già registrati 374.036 prelievi. Insieme al dato sugli abbonamenti e sugli utilizzi, cresce anche il numero delle stazioni: ad oggi se ne contano 206. Gli ultimi 30 stalli sono stati posati  il 2 marzo scorso in zona Città Studi, all’incrocio tra via Teodosio e via Pacini.

Tags:
bikemimobilitàmilanobike sharing







A2A
A2A
i blog di affari
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo
Green pass, il futuro del nuovo biocapitalismo della sorveglianza
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Obbligo Green pass decisione liberale
L'OPINIONE di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.