______

“La rivoluzione parte dal tuo ufficio!”

BLAM!, della compagnia danese Neander Teater, è uno spettacolo di teatro fisico dalle caratteristiche del tutto originali e dal ritmo travolgente. In scena quattro artisti dalla mimica esilarante e dalle capacità tecniche e fisiche fuori del comune. Nello spettacolo non si pronunciano praticamente parole, ma si viene inevitabilmente travolti dal divertimento, dalla velocità e dalle continue sorprese. Al confine tra teatro fisico, mimo, parodia, danza urbana, teatro non verbale, questo spettacolo totale, autentica rivelazione della scorsa stagione in Danimarca, ha vinto al suo debutto il prestigioso premio teatrale nazionale, il PremioReumert, ed è stato dichiarato tra gli spettacoli da non perdere del Festival Fringe di Edinburgo 2013 e definito dalla critica inglese “un capolavoro di comicità” ( The Indipendent). Blam! sarà per la prima volta in Italia dopo una permanenza di un mese al Sadler’s Wells di Londra.

Sinossi: Ambientato in un ufficio grigio e noioso, la routine del lavoro viene rimpiazzata da un’energia incontrollabile mentre gli impiegati, sottomessi a un capo odioso e invadente e curvi sui loro computer, inaspettatamente, appena il boss si distrae, re-interpretano clip dei loro film d’azione preferiti tra tavoli da lavoro, bagni e cestini della carta. In breve l’ufficio diventa un luogo folle ma esilarante, dove si conduce una lotta senza esclusione di colpi per affermare la propria identità. Gli alter-ego fantastici prendono il sopravvento popolando l’ufficio di improbabili ma irresistibili super-eroi mentre oggetti comuni come una puntatrice da ufficio diventano armi letali, le matite diventano gli artigli di Wolverine, l’appendiabiti una terribile mitragliatrice alla Rambo. Non appena il capo torna a prestare attenzione, per incanto torna tutto alla normalità, fino a quando lo stesso boss si rivela in modo sorprendente un “blammer” scatenato e terribilmente aggressivo che dà il via a un climax irresistibile di colpi di scena entusiasmanti nel quale si alternano citazioni di E.R., Hulk, Die Hard, Iron Man, Apocalypse Now, Star Wars, il Padrino… (solo per citarne alcuni…)

Se ascoltate il pubblico all’uscita di questo spettacolo, scoprirete che una delle frasi più ripetute è: “ E’ quello che ho sempre sognato che capitasse in ufficio!”.
E’ vero: questo spettacolo è dichiaratamente liberatorio, non solo ci mostra cosa vorremmo fare al capoufficio se solo ci lasciassimo andare un po’, ma mette anche in luce l’importanza assoluta del nostro mondo interiore rispetto a tutto quel che ci circonda e ci opprime. Forse questo, in tempi di crisi, parzialmente spiega l’immediata partecipazione emotiva del pubblico alle gesta dei tre incredibili impiegati/super-eroi….

La riuscitissima scommessa alla base di Blam! è quella di mantenere uno svolgimento narrativo utilizzando una molteplicità di linguaggi teatrali e di riferimenti. Il cinema innanzitutto, i cinefili troveranno decine di riferimenti ai grandi film d’azione e avventura, ma anche il mimo, la parodia, l’acrobatica, il teatro fisico, lo slapstick, la danza, il parkour...

“Blam! Parla delle persone che si liberano dai loro vincoli mentali e decidono di comportarsi come in uno di quei film nei quali la legge di gravità naturale non funziona nello stesso modo e le persone comuni sono capaci di fare cose incredibili” spiega il creatore dello spettacolo Kristján Ingimarsson.

“ Blam! E’ anche pensare con lo stomaco e sentire con il corpo, teatro fisico al suo meglio che genera un’immediata partecipazione del pubblico. Più che uno spettacolo, sembra la nascita di un movimento…”

LA SCHEDA

BLAM!

Reumert Award 2012

 

Regia: Kristján Ingimarsson - Simon & K. Boberg

Sceneggiatura: Kristján Ingimarsson & Jesper Pedersen

Interpreti: Kristján Ingimarsson, Lars Gregersen, Didier Oberlé, Janus Elsig 

Sostituti: Kasper Ravnhøj ed Eos Karlsson

 

Scenografia: Kristian Knudsen

Lighting Design: Lee Curran

Progetto Suono: Svend E. Kristensen & Peter Kyed

Una produzione Glynis Henderson Productions and Kristján Ingimarsson//Neander

 

Tour italiano 2013:

25 e 26 novembre - Teatro Verdi Pordenone

28 novembre- 1 dicembre - Teatro Rossetti Trieste

3-8 dicembre - Milano Teatro Manzoni

9-10 dicembre - Lugano Auditorium di Lugano

12 dicembre Bolzano teatro Cristallo 

2013-11-16T16:34:15.443+01:002013-11-15T18:00:00+01:00truetrue1006116falsefalse87Milano/milano4130778810062013-11-16T16:34:15.49+01:0010062013-11-16T16:38:35.323+01:000/milano/blam-161113false2013-11-16T16:38:38.15+01:00307788it-IT102013-11-15T18:00:00"] }
A- A+
Milano
blam

______

“La rivoluzione parte dal tuo ufficio!”

BLAM!, della compagnia danese Neander Teater, è uno spettacolo di teatro fisico dalle caratteristiche del tutto originali e dal ritmo travolgente. In scena quattro artisti dalla mimica esilarante e dalle capacità tecniche e fisiche fuori del comune. Nello spettacolo non si pronunciano praticamente parole, ma si viene inevitabilmente travolti dal divertimento, dalla velocità e dalle continue sorprese. Al confine tra teatro fisico, mimo, parodia, danza urbana, teatro non verbale, questo spettacolo totale, autentica rivelazione della scorsa stagione in Danimarca, ha vinto al suo debutto il prestigioso premio teatrale nazionale, il PremioReumert, ed è stato dichiarato tra gli spettacoli da non perdere del Festival Fringe di Edinburgo 2013 e definito dalla critica inglese “un capolavoro di comicità” ( The Indipendent). Blam! sarà per la prima volta in Italia dopo una permanenza di un mese al Sadler’s Wells di Londra.

Sinossi: Ambientato in un ufficio grigio e noioso, la routine del lavoro viene rimpiazzata da un’energia incontrollabile mentre gli impiegati, sottomessi a un capo odioso e invadente e curvi sui loro computer, inaspettatamente, appena il boss si distrae, re-interpretano clip dei loro film d’azione preferiti tra tavoli da lavoro, bagni e cestini della carta. In breve l’ufficio diventa un luogo folle ma esilarante, dove si conduce una lotta senza esclusione di colpi per affermare la propria identità. Gli alter-ego fantastici prendono il sopravvento popolando l’ufficio di improbabili ma irresistibili super-eroi mentre oggetti comuni come una puntatrice da ufficio diventano armi letali, le matite diventano gli artigli di Wolverine, l’appendiabiti una terribile mitragliatrice alla Rambo. Non appena il capo torna a prestare attenzione, per incanto torna tutto alla normalità, fino a quando lo stesso boss si rivela in modo sorprendente un “blammer” scatenato e terribilmente aggressivo che dà il via a un climax irresistibile di colpi di scena entusiasmanti nel quale si alternano citazioni di E.R., Hulk, Die Hard, Iron Man, Apocalypse Now, Star Wars, il Padrino… (solo per citarne alcuni…)

Se ascoltate il pubblico all’uscita di questo spettacolo, scoprirete che una delle frasi più ripetute è: “ E’ quello che ho sempre sognato che capitasse in ufficio!”.
E’ vero: questo spettacolo è dichiaratamente liberatorio, non solo ci mostra cosa vorremmo fare al capoufficio se solo ci lasciassimo andare un po’, ma mette anche in luce l’importanza assoluta del nostro mondo interiore rispetto a tutto quel che ci circonda e ci opprime. Forse questo, in tempi di crisi, parzialmente spiega l’immediata partecipazione emotiva del pubblico alle gesta dei tre incredibili impiegati/super-eroi….

La riuscitissima scommessa alla base di Blam! è quella di mantenere uno svolgimento narrativo utilizzando una molteplicità di linguaggi teatrali e di riferimenti. Il cinema innanzitutto, i cinefili troveranno decine di riferimenti ai grandi film d’azione e avventura, ma anche il mimo, la parodia, l’acrobatica, il teatro fisico, lo slapstick, la danza, il parkour...

“Blam! Parla delle persone che si liberano dai loro vincoli mentali e decidono di comportarsi come in uno di quei film nei quali la legge di gravità naturale non funziona nello stesso modo e le persone comuni sono capaci di fare cose incredibili” spiega il creatore dello spettacolo Kristján Ingimarsson.

“ Blam! E’ anche pensare con lo stomaco e sentire con il corpo, teatro fisico al suo meglio che genera un’immediata partecipazione del pubblico. Più che uno spettacolo, sembra la nascita di un movimento…”

LA SCHEDA

BLAM!

Reumert Award 2012

 

Regia: Kristján Ingimarsson - Simon & K. Boberg

Sceneggiatura: Kristján Ingimarsson & Jesper Pedersen

Interpreti: Kristján Ingimarsson, Lars Gregersen, Didier Oberlé, Janus Elsig 

Sostituti: Kasper Ravnhøj ed Eos Karlsson

 

Scenografia: Kristian Knudsen

Lighting Design: Lee Curran

Progetto Suono: Svend E. Kristensen & Peter Kyed

Una produzione Glynis Henderson Productions and Kristján Ingimarsson//Neander

 

Tour italiano 2013:

25 e 26 novembre - Teatro Verdi Pordenone

28 novembre- 1 dicembre - Teatro Rossetti Trieste

3-8 dicembre - Milano Teatro Manzoni

9-10 dicembre - Lugano Auditorium di Lugano

12 dicembre Bolzano teatro Cristallo 

Tags:
blammanzoni







A2A
A2A
i blog di affari
Coordinatore genitoriale, tribunale lo impone: chi è? Posso rifiutarmi?
di Michela Carlo
Green Pass, prove generali della società del controllo biopolitico totalitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.