A- A+
Milano
Boccassini smentisce Robledo: "Doppio pedinamento nel caso Expo"

"Ho ricevuto gli ultimi proiettili quando pochi giorni fa si sono decisi i servizi sociali al presidente Berlusconi". Lo ha detto il procuratore aggiunto di Milano, Ilda Boccassini, nel corso dell'audizione al Csm di lunedi' scorso. "Ebbene - continua Boccassini - in quella missiva che conteneva proiettili a me indirizzati erano rivolti alla posta ufficio di sorveglianza".

Il procuratore aggiunto di Milano, Ilda Boccassini, ha confermato al Csm l'episodio del 'doppio pedinamento', nell'ambito dell'inchiesta Expo. "Purtroppo questo e' avvenuto", si legge nei verbali dell'audizione che Boccassini ha svolto lunedi' scorso davanti alla Settima Commissione di palazzo dei Marescialli.

"Effettivamente ci sono stati dei pedinamenti - ha spiegato Boccassini nel corso dell'audizione - in cui dobbiamo ringraziare, appunto, che erano tutte e due forze della Guardia di finanza di Milano per cui diciamo che l'aliquota Guardia di finanza della polizia giudiziaria che lavorava con Gittardi e D'Alessio ha fatto tremila passi indietro appena visti i colleghi che erano sullo stesso posto se ne sono andati".

"Mi era stato chiesto dal procuratore della Repubblica". Cosi' il procuratore aggiunto di Milano Ilda Boccassini, nel corso della audizione al Csm di lunedi' scorso, ha risposto in merito al suo 'affiancamento' del pm Antonio Sangermano, in relazione agli interrogatori di Ostuni e Iafrate nell'ambito dell'inchiesta Ruby. "Ovviamente - ha spiegato Boccassini a palazzo dei Marescialli - sempre in perfetto accordo con l'altro aggiunto, Forno, tant'e' che in alcuni interrogatori o deposizioni ho affiancato io Antonio Sangermano, in altri e' stato affiancato da Forno".

"Ho ricevuto gli ultimi proiettili quando pochi giorni fa si sono decisi i servizi sociali al presidente Berlusconi". Lo ha detto il procuratore aggiunto di Milano, Ilda Boccassini, nel corso dell'audizione al Csm di lunedi' scorso. "Ebbene - continua Boccassini - in quella missiva che conteneva proiettili a me indirizzati erano rivolti alla posta ufficio di sorveglianza".

Tags:
boccassini







A2A
A2A
i blog di affari
Salento: pastella, cozze aperte all’ampa... Chi l'ha detto che si mangia male?
di Francesca Micoccio
Green pass obbligatorio e lockdown annunciati: il ritorno alla nuova normalità
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il braccio robotico di Perseverance alla ricerca di segni di vita su Marte
di Maurizio Garbati


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.