A- A+
Milano
Buffagni: “Il quesito del referendum non è leghista ma del M5S”. Inside

di Fabio Massa

Oggi si vota per il referendum sull’autonomia. E tutti gli occhi sono puntati sui pentastellati, che scioglieranno la riserva solo alle 13. Da una parte c’è la Lega Nord, che vuole a tutti i costi una maggioranza ampia per farlo passare. Dall’altra parte c’è il Pd, che invita il M5S a non offrire una sponda a un provvedimento che costa 30 milioni che i democratici definiscono “sprecati”. E il Movimento 5 Stelle che cosa fa? Domanda complicata, vista la suspance del momento. Affaritaliani.it ha interpellato Stefano Buffagni, consigliere regionale M5S, che spiega: “Sono contento che Maroni abbia ammesso che il quesito è lo stesso che proponevamo noi - commenta - Noi proporremo alle 13 di oggi le modalità per spendere meno soldi di quelli preventivati ma per dare la parola ai cittadini. I cittadini si devono poter esprimere, qui non siamo come nel Pd, dove decide solo il capo”. Insomma, la via sembra tracciata. Ma qualche “se” rimane ancora…

@FabioAMassa

Tags:
buffagnireferendumm5s






A2A
A2A
i blog di affari
Incostituzionale l'indeducibilità dell'IMU per le imprese: ora i rimborsi
Matrimonio tra Pascale e Turci, l'altro significato...
di Maurizio De Caro
PROGETTI PER LE SCUOLE, CONTRO LA MIOPIA, FONDI PER CONSUMATORI
Boschiero Cinzia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.