A- A+
Milano
Business, Milano chiama Londra: affari per 6,4 miliardi annui

Con un interscambio di 6,4 miliardi, 3,8 di export e 2,6 di import, la Lombardia vale un quarto dell’export italiano verso il Regno Unito e oltre un terzo dell’import (37%).  Sono 437 le multinazionali inglesi in Lombardia e danno 37mila posti di lavoro. Sono 682 le imprese lombarde nel Regno Unito, con 31mila addetti. Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano sui dati Istat sui primi nove mesi del 2014 e del 2013 e Reprint 2012. Prime province per export verso il Regno Unito sono Milano, con un miliardo, Bergamo con seicento milioni, Brescia con cinquecento, Varese con quattrocento. Prime province per import sono: Milano con 1,4 miliardi, Pavia e Varese con oltre duecento milioni. Cresce l’export in un anno, +7%, import in calo del -1,6%. Export. Si esportano: macchinari (628 milioni), metalli (590) abbigliamento (418) e trasporti (408).

Tags:
regno unitoimportexport






A2A
A2A
i blog di affari
Incostituzionale l'indeducibilità dell'IMU per le imprese: ora i rimborsi
Matrimonio tra Pascale e Turci, l'altro significato...
di Maurizio De Caro
PROGETTI PER LE SCUOLE, CONTRO LA MIOPIA, FONDI PER CONSUMATORI
Boschiero Cinzia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.