A- A+
Milano
Alessandro Colucci

Alessandro Colucci ha dato via ufficialmente alla sua campagna elettorale presso l'Unione del Commercio. E' stato un vero e proprio bagno di folla per più di 600 persone, in rappresentanza dei mondi produttivi, associativi e sindacali che da sempre rappresentano la rete di consenso dell’ex Assessore ai Sistemi verdi e del Paesaggio della giunta regionale lombarda.

A sostegno del candidato Alessandro Colucci, sono intervenuti alcuni big del mondo politico: Lara Comi, Gaetano Quagliariello, Francesco Colucci (candidato al Senato per il Popolo della Libertà), Mirella Bocciardo e presenti in sala anche l'ex sindaco Pillitteri e il senatore Lucio Barani.

La campagna di Colucci sarà improntata alla valorizzazione di quanto fatto negli ultimi 15 anni da Regione Lombardia e presentando il programma per la prossima legislatura. Da oggi si apre nel PDL la caccia alle preferenze di cui sicuramente Colucci sarà un protagonista, visto il sorprendente risultato del 2010. Le preferenze allora furono 16.500

Tags:
coluccielezioni






A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.