A- A+
Milano
Cani e gatti: libero accesso ai cimiteri di Milano

Libero accesso agli animali d'affezione nei cimiteri milanesi, assieme ai loro padroni. Entra in vigore a sessanta giorni dall'approvazione, la norma introdotta dal Comune di Milano nel regolamento dei servizi cimiteriali per consentire a cani e gatti l'accesso al camposanto. Uniche limitazioni: i gatti dovranno entrare nel loro trasportino e i cani dovranno avere guinzaglio e - quelli di grossa taglia - museruola.

"È un nuovo segnale di attenzione dell’Amministrazione nei confronti dei nostri amici a quattro zampe - ha dichiarato l’assessore con delega alle Politiche animali Chiara Bisconti - e, al tempo stesso, verso le cittadine e i cittadini di Milano che amano i propri animali. Proibire l’ingresso ai cimiteri di cani e gatti, a tutti gli effetti membri di famiglia, non aveva senso, e lasciava spazio anche a margini di discrezionalità e ambiguità. Ora il principio è chiaro: vogliamo che questa città sia totalmente aperta agli animali". Una scelta "in linea con esperienze internazionali simili in altre grandi città del mondo, come New York, Parigi, Barcellona. Siamo attenti non solo agli animali d’affezione, ma a tutti gli esseri senzienti che vivono in città e che vanno tutelati e rispettati".

Tags:
chiara bisconticimiterocanigatti







A2A
A2A
i blog di affari
Solidarietà ai bielorussi contro Lukashenko, ultimo dittatore d’Europa
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Green Pass: l'umanità ha disperato bisogno di uomini come Fabrizio Masucci
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Matteo Pittaluga: l'aspetto mentale per diventare Social Media Manager
Dario Ciracì


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.