A- A+
Milano
Esondazione del Lambro alle spalle: riapre il Parco canile

Riaprirà presto il Parco canile di Milano dopo che lo stesso era stato temporaneamente chiuso a causa dei gravi danni subiti dall’esondazione del fiume Lambro di tre mesi fa. Qui sono ospitati 140 cani e 100 gatti assistiti da un centinaio di volontari, che la notte del 15 novembre si sono prodigati affinché a nessun animale potesse succedere qualcosa di irreparabile. Infatti non s’è registrata nemmeno una morte. Mercoledì sarà completato l’ingresso di tutti gli ospiti e il lavoro del canile riprenderà. Soprattutto si tornerà a lavorare per fare in modo che gli animali possano trovare al più presto nuovi proprietari. Questo il commento di Rosaria Iardino, consigliere comunale del Pd: "Ringrazio l’assessora Bisconti, per essersi prodigata e aver permesso che i tanti oggetti raccolti e donati durante le settimane di chiusura e non utilizzati dalla struttura milanese, siano ora messe a disposizione di altri canili. Detto questo, sono molto orgogliosa che questa città tra il dire e il fare abbia optato per la seconda via, dando seguito ad una politica di cura e attenzione per gli animali domestici”.

Tags:
canileesondazione lambro






A2A
A2A
i blog di affari
Incostituzionale l'indeducibilità dell'IMU per le imprese: ora i rimborsi
Matrimonio tra Pascale e Turci, l'altro significato...
di Maurizio De Caro
PROGETTI PER LE SCUOLE, CONTRO LA MIOPIA, FONDI PER CONSUMATORI
Boschiero Cinzia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.