A- A+
Milano

Si è concluso il percorso che porterà l’acqua della Provincia di Milano verso una gestione unificata, nelle mani del gruppo Cap Holding. La convenzione avrà la durata di 20 anni. “Il provvedimento approvato in Consiglio provinciale – spiega l’assessore al Bilancio, Patrimonio e Demanio di palazzo Isimbardi Maurizio Cozzi – è la parte conclusiva di un procedimento, partito anni fa e definito dalle norme dell’Unione europea e poi dalla Regione. Alla base c’è la decisione di superare il dualismo tra il gestore, del servizio idrico e la proprietà delle reti, creando un’unica società in grado di gestire il tutto. In questo caso è Cap Holding, società completamente pubblica, nella quale, i controllori, gli enti pubblici, sono gli stessi che ne utilizzano i servizi. Tutto questo nell’ottica dell’acqua come bene pubblico, a gestione pubblica. Il Consiglio provinciale, esaurite le istruttorie, entro il 31 dicembre di quest’anno, procederà, attraverso l’autorità d’ambito, all’affidamento formale a Cap Holding. Un esempio – conclude Cozzi con una vena polemica – del buon lavoro che ha sviluppato la Provincia di Milano. Un ente intermedio utilissimo, con buona pace di chi vuole abolirle le province. Scelta che non porterà a niente e non risolverà certo i problemi della spesa pubblica”.

LA DICHIARAZIONE DI ALESSANDRO RAMAZZOTTI - “Questa votazione sancisce l’avvio dell’attività di una grande azienda pubblica, voluta dagli Enti Locali, che si configura come uno dei principali soggetti industriali italiani del settore idrico, al servizio dei cittadini e con una capacità finanziaria che potrà garantire un prezioso volano all’economia lombarda – spiega il presidente del Gruppo CAP, Alessandro Ramazzotti -. Da qui al 2019 il Gruppo ha già in programma investimenti per oltre 360 milioni di euro. Tra questi, vale la pena di segnalare le decine di interventi per  rispondere entro il 2015 alla procedura di infrazione  comunitaria, per mettere a norma il servizio di depurazione anche in provincia di Milano”.

Tags:
cap holdingacqua







A2A
A2A
i blog di affari
Matteo Pittaluga: l'aspetto mentale per diventare Social Media Manager
Dario Ciracì
il project financing collegato al partenariato pubblico privato (seconda parte
Il mercato dei corsi fitness e le prospettive post-pandemia
Elena Vertignano


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.