A- A+
Milano
Capolista Europee, verso un nuovo schiaffo per il Pd lombardo. Inside

di Fabio Massa

Grande tensione nel Pd lombardo. Perché ancora una volta Matteo Renzi potrebbe essere messo nelle condizioni di penalizzare Milano, dopo la vicenda dei sottosegretari e dei viceministri, tra i quali non c'è neppure un democratico milanese (con l'eccezione del bergamasco "adottato" Maurizio Martina). La vicenda è quella delle elezioni europee, per le quali nel collegio Nord-Ovest sono previsti 6 eletti da spartirsi tra Lombardia, Piemonte e Liguria. Ovviamente la Lombardia rappresenta circa i due terzi degli elettori totali.  Tuttavia, per come starebbero andando le cose - stando a rumors di Affaritaliani.it - potrebbe non avere quattro rappresentanti su sei, ma solo tre. Senza capolista.

Pare infatti che Renzi voglia a tutti i costi una donna testa di lista. Troppi uomini nel resto d'Italia, e il Nord-Ovest è uno dei pochi collegi nei quali Roma vuole a tutti i costi che abbia una guida... in rosa. Strada sbarrata quindi per Stefano Boeri, l'architetto e intellettuale, ex assessore della giunta milanese. Il premier pare orientato fortemente sotto la Mole, soprattutto dopo una serie di contatti con Piero Fassino, sindaco della città e tra i leader di Area Democratica. A guidare la lista delle Europee potrebbe essere Mercedes Bresso. La logica è anche quella del "risarcimento" e di "premio" per aver fatto cadere la giunta regionale guidata da Cota. La Bresso si dovrebbe poi accoppiare, nelle preferenze, con il ligure Sergio Cofferati. A questo punto, il successivo terzetto sarebbe quello dei milanesi: Antonio Panzeri, Patrizia Toia e Alessia Mosca. E l'ultimo posto in lista? Potrebbe "toccare" al Piemonte, generando il pasticcio della sottovalutazione di cui sopra.

@FabioAMassa

Tags:
pd lombardia







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.