A- A+
Milano
pisapia 2

Milano città a misura di bambino. È con questo spirito che Giuliano Pisapia, il primo cittadino del capoluogo, ha accettato l'invito dell'associazione Cultura & Solidarietà di incontrare (3 giugno 2013, ore 11, presso l'Istituto Professionale Bonaventura Cavalieri di Via Olona, 14 - MM2 Sant'Agostino) gli oltre 350 alunni delle scuole primarie che gli hanno indirizzato delle letterine per suggerirgli come migliorare la qualità della vita della città e descrivere come vivono la loro quotidianità.

Le missive a Palazzo Marino - Le lettere, raccolte nel volume "Caro Sindaco ti scrivo", sono scritte in maniera spesso informale e si rivolgono al primo cittadino con la disarmante franchezza di cui solo i bambini sono capaci. Il progetto, inoltre, ha ricevuto il patrocinio dell'Ufficio Scolastico Regionale della Lombardia in considerazione delle finalità didattiche ed educative particolarmente significative.

Tutte richieste, comunque, destinate a trovare una risposta proprio dalla viva voce di Giuliano Pisapia, che ha voluto rispondere alle domande poste dai propri concittadini più giovani.
 

Tags:
pisapiabambiniscuole







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, il futuro del nuovo biocapitalismo della sorveglianza
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Obbligo Green pass decisione liberale
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Ascolti tv, ciclone Cavallaro al Tg4; bene Uno Mattina Estate e Siria Magri...
Di Klaus Davi


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.