A- A+
Milano
Caso Arconate, Mantovani assolto con formula piena

L'assessore lombardo alla Salute e vicepresidente della Regione Lombardia, Mario Mantovani, e' stato assolto con formula piena dalle accuse di omissione e rifiuto di atti d'ufficio, imputazioni che si riferivano ad un periodo nel quale l'assessore regionale era sindaco di Arconate, nel Milanese. Lo ha deciso il gup di Milano, Natalia Imarisio, che ha accolto la richiesta del pm Luigi Orsi, il quale aveva chiesto il proscioglimento.

Mantovani era imputato in relazione ad un presunto rifiuto, quando era sindaco, "di dare esecuzione" ad una sentenza del Consiglio di Stato del 2013, che aveva dato ragione ad una societa', la Fadaf sas, la quale lamentava che su un terreno confinante con la sua sede era stata realizzata una costruzione abusiva.

L'assessore, difeso dall'avvocato Alessandra Brignoli, ha scelto di essere giudicato con rito abbreviato ed e' stato assolto. Lo stesso pm, come spiegato dal difensore, aveva chiesto l'assoluzione spiegando che non c'era stato alcun dolo da parte di Mantovani che non aveva l'obbligo di far demolire la costruzione. "Questa sentenza - ha spiegato il vicepresidente della Regione che si e' presentato oggi a Palazzo di Giustizia per il processo - dimostra che sono una persona perbene e che questo procedimento era frutto di un risentimento tra famiglie e che io sono stato coinvolto senza alcune ragione". Assolto anche l'altro imputato del processo, l'allora responsabile dell'area tecnica del Comune di Arconate, Massimo Miracca

Tags:
arconatemantovani







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.