A- A+
Milano
Città metropolitana, ecco lo scouting del M5S in seno al Pd. Inside

di Fabio Massa

E' un'operazione di scouting sotterranea. A fari spenti, la definisce qualcuno. Nei comuni della Provincia di Milano che andranno a costituire la città metropolitana, secondo quanto può riferire Affaritaliani.it, sta avvenendo esattamente l'opposto di quello che avvenne ai tempi di Bersani, con i parlamentari Pd a lusingare, uno per uno, quelli del Movimento 5 Stelle, pur in assenza di un accordo al vertice. La storia riguarda la città metropolitana, dove si sta per andare al voto di "secondo livello". In pratica alle urne verranno chiamati gli eletti e non gli elettori, con un sistema ponderato abbastanza complicato, nel quale le città più grandi contano proporzionalmente di più delle città piccole. Per presentare ogni lista occorre un numero di firme che, pare, il Movimento 5 Stelle non avrebbe. Questione di numeri prima che di idee, numeri che non si possono ignorare. Per esserci ai pentastellati occorrono quei numeri. E qui c'è il primo scoglio, che i pentastellati vorrebbero bypassare raccogliendo il consenso democratico, ma senza accordi espliciti. Tuttavia, per essere un'operazione davvero "a fari spenti", le firme non devono essere di esponenti di primo piano. In un secondo tempo, passato il primo step, ci sarebbe invece lo scouting per il voto segreto nell'urna. Secondo quanto risulta ad Affari, il Movimento 5 Stelle starebbe anche - nelle stesse modalità one-to-one - approcciando alcuni elementi del gruppo dei civici capeggiato da Castellano e Ambrosoli, che tuttavia avrebbero blindato nella segreteria di via Pergolesi l'accordo con i democratici per fare una lista unica.

@FabioAMassa

Tags:
citta metropolitanam5s







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, a cosa serve realmente la tessera verde?
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.