A- A+
Milano
La denuncia di Fi: "486 milanesi ogni notte dormono per strada"

Il consigliere comunale di Forza Italia Gianluca Comazzi si schiera a fianco dei senzatetto polemizzando con l'assessore Majorino: "Milano - spiega - nell'ultimo anno si è riempita di persone in gravi difficoltà economiche e sociali che dormono per strada. Basta uscire da Palazzo Marino la sera e vedere da C.so Vittorio Emanuele fino a P.za Meda quante persone dormono sotto i cartoni, persone che meritano l'attenzione e il sostegno del Comune di Milano. E' inoltre impressionante che su circa 1800 persone ospitate nei Centri di Accoglienza  vi siano altre 486 persone, circa il 30%, che ancora dormono per strada. Tra questi molti i senzatetto che convivono con il proprio cane, unica fonte di affetto e compagnia che non possono essere accolti poiché gli animali non sono ammessi. Queste persone pur di non privarsi del proprio amico a quattro zampe preferiscono dormire per strada". "L'assessore Majorino - conclude Comazzi - ha rappresentato in Commissione una Milano che non c'è affermando che il numero dei senzatetto è sensibilmente diminuito rispetto agli anni passati"

Tags:
comazzimajorinosenzatettocaritas







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass obbligatorio e lockdown annunciati: il ritorno alla nuova normalità
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il braccio robotico di Perseverance alla ricerca di segni di vita su Marte
di Maurizio Garbati
Green pass obbligatorio, nuovo mezzo di schedatura totalitaria dei sudditi
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.