A- A+
Milano
Conto alla rovescia per il Salone del Mobile: "Aspettiamo Renzi"

Aspettative alte sul fronte dei visitatori stranieri, ma anche una presenza importante degli italiani, magari incentivati da quel bonus mobili che, conti alla mano, ha permesso di salvare 10mila posti di lavoro e 3.600 aziende del settore. Sta per aprire i battenti, a Milano, la 54esima edizione del Salone del Mobile: dal 14 al 19 aprile alla Fiera di Rho, 2.106 espositori e 700 giovani designer su 201.700mq espositivi racconteranno le evoluzioni dell'arredo italiano, con quattro giorni dedicati agli addetti ai lavori e un fine settimana aperto al pubblico; il tutto accompagnato da un fitto calendario di eventi collaterali, tanto in fiera quanto in citta'. "Ci aspettiamo la presenza di molti visitatori stranieri come gli altri anni - ha detto il presidente, Roberto Snaidero -, comunque circa di 350mila persone. E ci aspettiamo che arrivi Matteo Renzi oltre agli altri ministri che arriveranno a visitarci perche' in mostra l'eccellenza italiana".

Protagonisti dell'appuntamento saranno il Salone internazionale del mobile, il salone del complemento d'arredo e il salone satellite, insieme alle biennali Euroluce e Workplace 3.0/SaloneUfficio. Al Salone internazionale del mobile e al Salone internazionale del complemento d'arredo - suddivisi nelle tre tipologie stilistiche classico, moderno e design - si conteranno 1.504 espositori, su un'area espositiva di oltre 152mila metri quadrati, che presenteranno in anteprima le novita' del settore. Nei padiglioni di Euroluce, 475 espositori italiani ed esteri scendono in campo con le proposte del settore con particolare attenzione all'aspetto illuminotecnico, sempre piu' sensibile ai temi ambientali del risparmio energetico e della sostenibilita'. In occasione dell'anno internazionale della luce e delle tecnologie basate sulla luce - proclamato dall'Unesco proprio per il 2015 -, inoltre, e' stata pensata e realizzata l'installazione-evento 'Favilla. Ogni luce una voce': gli spettatori vengono condotti in un percorso di racconto-ricerca sull'essenza della luce, progettato dall'architetto Attilio Stocchi, all'interno di una grande scatola nera dove la 'manifestazione' della luce e' associata ogni volta a un particolare suono. Collocati di fronte a Euroluce, in un percorso ideale che collega il mondo della progettazione della luce agli ambienti di lavoro, i padiglioni che ospitano Workplace3.0, il nuovo SaloneUfficio con un concept dedicato al design e alla tecnologia per lo spazio di lavoro. Torna poi anche il SaloneSatellite, con una 18esima edizione dedicata al tema di Expo con quattro installazioni 'Gravity, the hidden ingredient', 'HoneyFactory', 'Nesting Nature' e 'The Five Elements, the garden abstracted'.

Tags:
salone del mobile







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, il futuro del nuovo biocapitalismo della sorveglianza
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Obbligo Green pass decisione liberale
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Ascolti tv, ciclone Cavallaro al Tg4; bene Uno Mattina Estate e Siria Magri...
Di Klaus Davi


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.