A- A+
Milano
La campagna acquisti del Csm per Expo: quindici nuovi giudici

Il Csm rafforza l'organico dei magistrati in servizio nel distretto giudiziario di Milano, in vista dell'evento Expo 2015 e del "prevedibile incremento degli affari connesso allo svolgimento della manifestazione". Questa mattina, infatti, il plenum di palazzo dei Marescialli ha approvato una delibera presentata con procedura d'urgenza dalla terza commissione, relativa alla pubblicazione straordinaria di posti vacanti di primo grado. Ben 20 posti riguardano proprio il distretto milanese: 15 (otto nel settore penale e sette nel civile) sono posti di giudice al tribunale milanese, altri due alla sezione lavoro, due di sostituto, mentre un posto riguarda la magistratura di sorveglianza di Varese.


Il vice presidente del Csm, Giovanni Legnini, che aveva annunciato il rafforzamento dell'organico a Milano in occasione dell'inaugurazione dell'anno giudiziario il 24 gennaio scorso, ha rilevato in plenum che "cio' e' avvenuto con molta tempestivita': si tratta di una necessita' straordinaria, vi e' un impegno del Csm in vista dell'Expo. Sono molto soddisfatto di questa decisione". Con la stessa delibera, approvata con la sola astensione dei laici Giuseppe Fanfani e Paola Balducci, vengono pubblicati posti vacanti in altri uffici "afflitti da gravi scoperture: un posto di sostituto a Forli', uno al tribunale penale di Brescia, due al tribunale civile di Catania, uno alla sezione lavoro del tribunale di Lametia Terme, un posto al tribunale penale di Prato, uno alla magistratura di sorveglianza di Pisa, un posto al tribunale civile di Messina, due posti (uno penale e uno civile) al tribunale di Napoli nord ad Aversa, un posto alla magistratura di sorveglianza di Santa Maria Capua Vetere, un posto a quella di Vercelli, a quella di Verona e a quella di Taranto. Dopo la pubblicazione dei posti vacanti avvenuta oggi, i magistrati interessati potranno presentare domanda a partire dal 16 fino al 20 febbraio prossimi.

Tags:
expocsm







A2A
A2A
i blog di affari
Coordinatore genitoriale, tribunale lo impone: chi è? Posso rifiutarmi?
di Michela Carlo
Green Pass, prove generali della società del controllo biopolitico totalitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.