A- A+
Milano
Una petizione dal basso per candidare al Quirinale Nando Dalla Chiesa
nando dalla chiesa

Nando Dalla Chiesa presidente della Repubblica: la proposta è nata dal basso e spontaneamente, da un gruppo di cittadini - politici, imprenditori, rappresentanti della società civile e dell'associazionismo - che sabato 24 gennaio hanno ascoltato con preoccupazione, durante l'inaugurazione dell'anno giudiziario milanese, l'allarme lanciato dai magistrati sulla presenza sempre più invasiva della mafia nella vita del Paese. Ed hanno deciso di lanciare una petizione per proporre per il Quirinale il sociologo e presidente onorario di Libera, nonché presidente del comitato antimafia di esperti del Comune di Milano.

Hanno firmato la proposta ad oggi circa 2mila milanesi. Tra i firmatari figurano Giuliano Turone (magistrato antimafia), Gianna Martinengo (imprenditrice), Linda Gilli (imprenditrice), Marco Vitale, Fulvio Scaparro, Giorgio Galli, Simonetta Lagorio, Francesca Pasini, Gianni Barbacetto, Mario Portanova, Giampiero Rossi, Rossella Minotti, Jole Garuti, Barbara Sorrentini, Michele Sacerdoti, Matteo Speroni, Lillo Garlisi, Maurizio Catino (docente Bicocca), Mariele Merlati e Christian onti (docenti Statale), Sandro Venturoli, Lucilla Andreucci (coordinatrice provinciale di Libera), Davide Salluzzo coordinatore regionale di Libera), Bruno Contigiani (fondatore di "Vivere con lentezza"), Rosario Pantaleo, David Gentili, amberto Bertolè, Pierfrancesco Majorino, Basilio Rizzo, Carlo Monguzzi.

Tags:
dalla chiesapresidente repubblica






A2A
A2A
i blog di affari
FONDI PER ICT, CRISI, RETI CONTRO FURTI BENI CULTURALI, CONTRO OMOFOBIA
Boschiero Cinzia
Smettere di fumare: 5 step da seguire
Anna Capuano
Tosare il cane d’estate: una pratica inutile e dannosa
Anna Capuano


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.