A- A+
Milano
Expo, che occasione: le aziende cercano cuochi da pagare 2.500 euro al mese
chef

Expo un'occasione anche per i lavoratori milanesi e lombardi? Sembrerebbe di sì, a giudicare dalle richieste che in questi giorni ha avviato E-work, agenzia per il lavoro (www.e-workspa.it) a caccia in tutta Italia di alcune figure professionali per lavori con proposte decisamente di tutto rispetto. Cuochi che vogliano guadagnare fino a 2500 euro, portabagagli negli hotel di lusso per 1300 euro, camerieri ai piani per 1000 euro, ma anche receptionist che conoscano le lingue e contabili puri, cioè con il diploma di ragioneria.

Opportunità di lavoro sia a tempo determinato che indeterminato, spiega Paolo Ferrario, amministratore delegato di E-work:  «Occasioni di impiego influenzate direttamente  e in misura considerevole dall'evento Expo dove è prevista un’affluenza di oltre 21 milioni di persone provenienti da 144 Paesi e che si traduce in lavoro per i giovani e i meno giovani nel settore del turismo. Penso, ad esempio, al bisogno di flessibilità che hanno alberghi, centri congressi e ristorazione collettiva». Realtà che continua Ferrario  «richiedono risposte rapide alle esigenze di risorse umane ma, attenzione,  una flessibilità ‘buona’ può essere regolarmente fornita solo dalle agenzie per il lavoro, nel rispetto delle condizioni contrattuali per i lavoratori e delle esigenze organizzative delle strutture ricettive».

Tags:
lavoroexpo







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, a cosa serve realmente la tessera verde?
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.