A- A+
Milano
Elezioni Milano, Ncd: presto un manifesto politico

“Appena dopo Pasqua un manifesto politico per le elezioni di Milano 2016 sul quale costruire un centrodestra nuovo, un centrodestra che si riconosca nell’esperienza del Partito popolare europeo. Il toto candidati non ci interessa, dobbiamo partire dai programmi per costruire le alleanze”. Questo il messaggio lanciato dai vertici lombardi del Nuovo Centrodestra, alla presentazione dell'iniziativa in vista delle elezioni amministrative di Milano del 2016. Erano presenti il coordinatore lombardo del Nuovo Centrodestra, Alessandro Colucci, e il capogruppo in Regione Lombardia, Luca Del Gobbo. “La nostra priorità – spiega Colucci – è oggi quella di svolgere un lavoro inclusivo per riunire tutto il centrodestra moderato che oggi non ha una sua rappresentanza a livello nazionale, e il modello da cui dobbiamo partire non può che essere quello che oggi guida con successo la Lombardia. Da qui nasce l'idea di realizzare appena dopo Pasqua un momento di confronto e di dibattito aperto a tutti quei partiti e movimenti che si riconoscono nell’esperienza del Ppe, a partire dagli amici di Forza Italia”. “I fatti degli ultimi giorni, dalle dimissioni di Lupi all’annuncio di Pisapia – continua Del Gobbo – devono essere per noi un’ulteriore opportunità per costruire un modello alternativo a Renzi e alla sinistra. Ciò che oggi non serve sono sicuramente i veti e il personalismo di alcuni esponenti politici del centrodestra che possono anche portare ad un aumento nei sondaggi ma certamente non servono a costruire quel nuovo soggetto politico necessario. Siamo certi che Lupi giocherà, in questa partita, un ruolo centrale non tanto come possibile candidato, pur essendo convinti che sarebbe il soggetto ideale, ma per le sue indiscutibili capacità amministrative e politiche”.

Alessandro Colucci ha anche commentato l'ipotesi primarie per il centrodestra: "Le primarie non ci dispiacciono proprio per nulla", ma in ogni caso prima "bisogna lavorare a un programma condiviso". Rispondendo a una domanda su Italia Unica di Corrado Passera, Colucci ha detto che l'invito e' rivolto a "tutti i moderati, Passera incluso, non ci sono preclusioni". Colucci esclude qualsiasi "relazione con il Pd" e aggiunge: "Credo che l'annuncio del sindaco Pisapia sia l'occasione per creare un modello alternativo a Renzi e alla sinistra". Per questo si deve "iniziare a lavorare" a "un manifesto", in primis "con chi si richiama ai valori del Partito popolare europeo, come ad esempio Forza Italia". Riguardo ai rapporti con la Lega, poi, Colucci ha distinto tra "la Lega di Roberto Maroni e quella di Matteo Salvini" e non ha escluso un futuro dialogo con il Carroccio.

E sulla possibile candidatura a sindaco di Maurizio Lupi? "Maurizio Lupi non si e' reso disponibile a candidarsi ma - sono sempre parole di Colucci - se dovesse sciogliere le riserve Ncd avrebbe un asso straordinario, sarebbe il miglior candidato sindaco che si possa avere". Colucci spiega quale sia l'identikit ideale del candidato sindaco di Milano per il Nuovo centrodestra: "Deve essere una figura politica in grado di sostenere il programma della coalizione e che conosca la pubblica amministrazione e che abbia capacita' di relazionarsi con i diversi importanti mondi della citta' di Milano".

Tags:
nuovo centrodestraalessandro colucciluca del gobbomaurizio lupi







A2A
A2A
i blog di affari
Oggetto sociale srl: più è ampio, meno paghi
Gianluca Massini Rosati
L’intelligence come tutela della democrazia del Paese
Daniele Salvaggio, Imprese di Talento
Solidarietà ai bielorussi contro Lukashenko, ultimo dittatore d’Europa
L'OPINIONE di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.