A- A+
Milano
Ersaf si prende un dg regionale. Il nodo esuberi e i 17 milioni di Atm. Le cattiverie di Affari

di Fabio Massa

CATTIVERIA-1/ Il signor de La Palisse era vivo un istante prima di morire. E quindi, nella ventina di candidature arrivate per la direzione generale dell’Ersaf ci sarà anche quella del vincitore. Fin qui, siamo nell’ovvietà. Ma i soliti malpensanti dicono che a vincere potrebbe essere uno dei direttori generali di Regione Lombardia che ultimamente, in virtù del cambio alla poltrona più alta (Roberto Maroni) e a quella appena più in basso (il segretario generale Andrea Gibelli), si trova in una situazione abbastanza scomoda. Insomma, il tipico caso di promoveautur ut amoveatur. O solo amoveatur.

CATTIVERIA-2/ Ma che fine faranno i 500 dipendenti della Provincia di Milano che saranno dichiarati in esubero rispetto alla Città Metropolitana? Non si capisce ancora il ruolo della Regione Lombardia. C’è chi dice che se li prenderà in carico. L’assessore al Bilancio Massimo Garavaglia pare percorra a lunghi passi i corridoi di Regione Lombardia alquanto furibondo per la situazione che da Roma Renzi e Delrio gli hanno creato. Del resto, quando si parla di soldi (che non ci sono), l’ideologia sta proprio a zero. A proposito: sarebbe comico che da una parte si salvano i precari e dall’altra si condannano i dipendenti…

CATTIVERIA-3/ Numeri magici. Se Renzi ha scelto l’80 (come gli 80 euro), a Milano ultimamente va molto di moda il 17. Diciassette come i milioni per il contributo straordinario ad Atm su Expo. Diciassette come i milioni che la Regione ha tagliato. Diciassette come i milioni che il Comune non vuole dare di adeguamento per il contratto di servizio. Così, in questo marasma, pare proprio che quel sito un po’ menagramo di Affaritaliani.it avesse ragione (e oggi Repubblica lo conferma): i soldi per il servizio di trasporto pubblico locale scarseggiano. E i sindacati sono ovviamente incazzati. Quindi, riassumendo a grandi linee: settimana scorsa il presidente Rota raggiunge l’obiettivo di ottenere da Palazzo Marino il pagamento dei chilometri aggiuntivi per le Esposizioni (17 milioni). Peccato che a stretto giro di posta arrivi la notizia che non ci sono i 17 milioni dell’adeguamento del contratto di servizio. Perché non ci sono i 17 milioni della Regione. Certo che sto numero 17 un po’ di sfiga pare proprio portarla.

@FabioAMassa

Tags:
ersafdgatmaffarinodo esuberi







A2A
A2A
i blog di affari
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli
Alkemia sigla contratto triennale con l’India per materie prime


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.