A- A+
Milano
Ex Ansaldo Milano: gli spazi di via Tortona rinascono come "fabbrica" della cultura
Ex acciaierie Ansaldo: la rinascita come "fabbrica" della cultura

“Dopo il Museo delle Culture, nasce all’ex Ansaldo, uno spazio destinato alla creatività, aperto e capace di generare cultura. In questo modo la nostra città si allinea alle maggiori città europee. Da maggio partiranno i lavori di ristrutturazione della Stecca che interessano circa 6mila metri quadri, distribuiti su due livelli nel corpo centrale dello storico stabilimento. Un progetto gestito da un gruppo di associazioni che hanno vinto un bando pubblico e che rispetta la natura ex industriale della zona Tortona, ma anche la sua attuale vocazione innovativa. La Stecca rimarrà comunque sede di molte iniziative anche nel corso dei lavori”. Lo afferma il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, che ha partecipato alla presentazione dei lavori di ristrutturazione degli spazi della Stecca dell’ex Ansaldo in via Tortona. “Sono molte le attività che il Comune ha messo in campo per aiutare a sviluppare le giovani imprese e continueremo su questa strada. Milano non smette di crescere, e di credere in se stessa come centro culturale e creativo per il Paese. Oggi nasce un luogo in più per dimostrarlo, un luogo con una vocazione internazionale dove idee e progetti innovativi potranno svilupparsi  e diventare patrimonio di tutti”, conclude Pisapia.

Sala F Ostello HREx acciaierie Ansaldo: la rinascita come "fabbrica" della culturaGuarda la gallery

La presentazione di “inizio lavori” della ex Stecca delle Acciaierie Ansaldo si è tenuta nella mattina di martedì 31 marzo. Oltre al sindaco c'erano Cristina Tajani, assessore alle Politiche per il Lavoro, Matteo Bartolomeo, socio fondatore Avanzi e Make a Cube3, Daniela Cattaneo, fondatrice h+, Nicolò Bini, socio esterni, Valentina La Terza, Arci Milano. 

Arci Milano, Avanzi, esterni, h+, Make a Cube3, si sono aggiudicati lo scorso luglio il bando pubblico per la gestione degli spazi per i prossimi 12 anni. I lavori prenderanno il via a maggio, su progetto architettonico di onsitestudio. Così le realtà coinvolte descrivono il progetto: "L’Ex-Ansaldo sarà una moderna 'fabbrica' di produzione culturale dove incubazione, produzione e fruizione coesistono in un unico spazio per la formazione, la creatività, gli eventi, l’impresa, la ristorazione e il tempo libero. Al suo interno si producono idee e imprese, si copre tutto il ciclo dei prodotti, per far sì che ricerca e sperimentazione possano diventare motore di crescita sociale e culturale. Un acceleratore nella creazione di brand culturali e di imprese della creatività del tessuto cittadino, per sviluppare economia virtuosa e rigenerativa. Un luogo aperto a tutta la città ma dal respiro internazionale dove far crescere le proprie idee e i propri progetti in una dimensione collettiva. Sulla base di questa filosofia d’intenti, sono state individuate le principali funzioni degli spazi, tradotte nel progetto architettonico di onsitestudio: grandi spazi di incontro, di studio, di riflessione e di lavoro - luminosi, fluidi, aperti anche di notte - con laboratori e negozi, sale prova e palchi, serre e cucine. Tutti collegati e in dialogo tra loro dove giovani e meno giovani possano incontrarsi, comunicare, creare o semplicemente riposarsi".

Il progetto prevede la realizzazione di spazi per lavorare in piccoli o grandi gruppi in quello che sarà incubatore e laboratorio, banco di prova e acceleratore per imprese e associazioni, per investitori di venture capital ed early adopter, per progettisti e ricercatori. Le due grandi sale al pianterreno saranno il luogo di partenza alla scoperta degli spazi dell’Ex-Ansaldo e ospiteranno un bar-gastronomia sempre aperto, un bookshop, un cinemateatro, diversi palchi a disposizione per prentazioni e spettacoli. Salendo al primo piano, un'area composta da diversi spazi: il co-working sarà a stretto contatto con i laboratori, l’ostello sarà anche una residenza per ospiti e artisti di passaggio, il ristorante, tra laboratorio e azienda agricola, valorizzerà la produzione e la trasformazione di materie prime. Vi saranno inoltre, sale prova, una sala giochi, una piccola Arena, un teatro, spazi per spettacoli, cinema, prove teatrali e prove di danza, presentazioni ed eventi serali.

Tags:
acciaierie ansaldosteccagiuliano pisapiacristina tajani






A2A
A2A
i blog di affari
Il federalismo per salvare la democrazia italiana
Di Ernesto Vergani
AIUTI PER I VOLONTARI, AUDIT ENERGIA, DONATORI SANGUE, INCENDI
Boschiero Cinzia
PENSIONI INTEGRATIVE EUROPEE, WELFARE, FONDI PER SCUOLA E MIGRANTI
Boschiero Cinzia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.