A- A+
Milano
Expo, Sala: "Addio Acerbo complica le cose ma c'è Italferr"

"Bisogna a questo punto davvero di accelerare sulla definizione del cardo, in termini sia di costruzioni sia di contenuti, e finalizzare il tutto". Lo ha detto il commissario unico per Expo Giuseppe Sala, a margine della firma del protocollo fra Anac e Ocse in prefettura. "Palazzo Italia e' arrivato al quarto piano, quindi e' messo meglio, ma bisogna essere molto rapidi. La soluzione trovata con l'Albero della vita - ha detto Sala - con l'intervento del Politecnico nella definizione del progetto finale ci soddisfa e soddisfa anche Cantone: dobbiamo vedere a questo punto gli atti di gara che ci verranno proposti a breve".

Le raccomandazioni ricevute da Cantone per la corretta gestione degli appalti sono "indicazioni a cui cerchiamo di attenerci il più possibile". Lo ha detto il commissario unico per Expo Giuseppe Sala, a margine della firma del protocollo fra Anac e Ocse. Si tratta di regole che varranno "sui contratti a venire", ha spiegato Sala, che ha rimarcato: "Chiaro che Cantone vede le problematiche dal suo punto di vista, dell'anticorruzione. E, per esempio, sul fatto di evitare fenomeni di corruzioni evitando gare al massimo ribasso, che portano problematiche, siamo tutti d'accordo. Sono indicazioni a cui cerchiamo di attenerci il più possibile, ma siamo anche in una fase in cui e' molto più possibile il fatto che si vada quasi sempre al massimo ribasso".

L'assenza di Acerbo, ha assicurato Sala, non comportera' "nessun ridimensionamento per il progetto del padiglione Italia. A me spiace umanamente per Acerbo - ha detto - e apprezzo questo suo gesto". E' "inimmaginabile a questo punto" per sostituirlo come Rup, ha spiegato, ricorrere a risorse diverse se non "qualcuno che gia' sta all'interno". Poi "dalla collaborazione fra Expo e Italferr bisognera' trovare le energie per andare avanti".

Tags:
exposala







A2A
A2A
i blog di affari
Matteo Pittaluga: l'aspetto mentale per diventare Social Media Manager
Dario Ciracì
il project financing collegato al partenariato pubblico privato (seconda parte
Il mercato dei corsi fitness e le prospettive post-pandemia
Elena Vertignano


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.