A- A+
Milano
Expo/ Acerbo si autosospende anche da responsabile del Padiglione Italia

Antonio Acerbo, indagato per le presunte tangenti nell'assegnazione dell'appalto sulle Vie d'acqua, si è autosospeso dai suoi incarichi legati a Expo 2015. Lo riferisce la società spiegando che la decisione è stata presa per "poter meglio e più speditamente definire la sua posizione processuale". La società Expo 2015 provvederà "a brevissimo" a nominare il sostituto di Acerbo, si legge in una nota, "al fine di non interrompere i lavori del Padiglione Italia, che stanno procedendo a ritmo serrato".

La decisione di Acerbo arriva a due settimane dalle dimissioni da commissario delegato di Expo 2015, giunte al termine dell'incontro con il presidente di Expo, Diana Bracco, il commissario unico Giuseppe Sala e il presidente dell'Autorità anticorruzione, Raffaele Cantone, lo scorso 18 settembre. Acerbo aveva mantenuto l'incarico di responsabile unico di Padiglione Italia.

In quella occasione si era discusso dei possibili risvolti derivanti dall'apertura dell'indagine per corruzione e turbativa d'asta in merito agli appalti del progetto 'Vie d'acqua', giungendo alla decisione di consentire ad Acerbo di continuare a lavorare. "Per il futuro vedremo - aveva avvertito Sala - ma diciamo che la volontà è di ricominciare con Acerbo con un ruolo limitato e concentrato sul Padiglione Italia".

Tags:
expoacerbo







A2A
A2A
i blog di affari
Alkemia sigla contratto triennale con l’India per materie prime
Covid, lockdown in autunno: la colpa sarà dei non benedetti dal siero
L'OPINIONE di Diego Fusaro
E' nata la figura del “Servo di Stato”. Con Draghi il popolo diventa cagnolino
di Maurizio De Caro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.