A- A+
Milano
Expo, Cantone: "Impossibile negare la corruzione"

"Credo che negare che ci siano stati fatti di corruzione nell'ambito dell'Expo sia negare l'esistenza dell'ovvio. Questi casi sono emersi giudiziariamente e ci sono già state delle condanne": lo ha detto il capo dell'Autorità nazionale anticorruzione, Raffaele Cantone, ospite ieri a 'In mezz'ora' di Lucia Annunziata. "Il punto vero - ha aggiunto - è capire come ci si è mossi dopo. E' stato fatto un decreto legge che ha un carattere storico, è stato introdotto un meccanismo di controllo specifico, la creazione di un'unita operative che controlla tutti gli appalti dell'Expo".

"Se lei mi chiede - ha detto ancora Cantone - se sono sicuro al 100% che adesso non ci sia corruzione, non posso dire di sì, ma abbiamo elevato al massimo il livello dei controlli. Da quando abbiamo cominciato a controllare non è emerso nulla". "Ho sempre detto che l'attività di contrasto alla corruzione ha bisogno di tempo. Occorre introdurre degli anticorpi in un corpo malatissimo. E' un bene e non un male che ci siano ancora delle indagini, il pus deve uscire fuori" ha concluso.

Tags:
expocantonecorruzione







A2A
A2A
i blog di affari
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli
Alkemia sigla contratto triennale con l’India per materie prime


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.