A- A+
Milano

"Non ho intenzione di fare gite milanesi" e "allo stato dell'arte non c'e' possibilita' che l'Autorita' si occupi delle vicende relative all'Expo". Parlando a Napoli per la chiusura del master in Criminologia dell'universita' Federico II, il presidente dell'Autorita' anticorruzione, Raffaele Cantone, ribadisce la sua posizione, spiegando che occorrerebbe "individuare poteri specifici e transitori che non sminuiscano l'indipendenza dell'Autorita'". Il suo ruolo, precisa, "ha un senso se abbiamo strumenti di controllo ad hoc e se si impone alle societa' private di seguire le norme sulla trasparenza".

Rispetto agli anni '90, la corruzione "si e' evoluta" e l'attuale sistema "e' molto molto piu' pericoloso di Tangentopoli", con la politica che "svolge un ruolo marginale". A dirlo e' il presidente dell'Autorita' anticorruzione, Raffaele Cantone, a Napoli per la cerimonia di chiusura del master in Criminologia della facolta' di Giurisprudenza della Federico II.

"I grandi fenomeni corruttivi durante Tangentopoli - argomenta - avevano una chiara finalizzazione politica. Era la politica che utilizzava il sistema degli appalti come metodo di finanziamento e le tangenti finivano principalmente nelle casse dei partiti". Oggi, invece, "i meccanismi e i soggetti che gestiscono sono vere e proprie lobby - spiega il magistrato - in cui la politica svolge un ruolo marginale, aiutandole per avere vantaggi diretti o indiretti". Per Cantone, infatti, la politica "non e' neanche piu' in grado di gestire la corruzione. Oggi i comitati d'affari hanno un'elevata capacita' di pervasione del sistema economico e hanno creato veri e propri monopoli eliminando la concorrenza".

Tags:
expocantone






A2A
A2A
i blog di affari
Bipolarismo, ecco quando necessario usare il TSO
di Francesca Albi*
Olio extravergine d’oliva: benefici e caratteristiche
Anna Capuano
Décolleté con tacco alto o con zeppa: quale funzionerà per gli outfit di tutti
Anna Capuano

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.