A- A+
Milano
Expo, Maroni è ottimista: "Ce la faremo nei tempi previsti"

"Sono tornato a verificare lo stato di avanzamento lavori a distanza di quattro mesi e dall'ultima volta i progressi si vedono. Il lavoro è molto intenso, ci sono ancora alcune criticità, come il ritardo nella costruzione dei padiglioni un paio di Paesi, ma ci sono le condizioni per terminare i lavori nei tempi previsti. Il primo maggio aspettiamo tutto il mondo per l'inaugurazione". Lo ha detto il Presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, al termine del sopralluogo al sito Expo. Il governatore, ha verificato anche lo stato di avanzamento del padiglione Lombardia, annunciando che "verrà presentato nelle prossime settimane. Abbiamo tenuto molto ad allestire questo padiglione - ha sottolineato - per valorizzare i nostri territori e, mutuando il tema di Expo, abbiamo coniato il motto 'nutrire il futuro', perché ricerca e innovazione sono una vocazione della nostra regione". Maroni infine ha ricordato che "Regione Lombardia, direttamente o tramite Infrastrutture lombarde e le sue società, continua a dare il massimo supporto per quanto riguarda le opere di nostre spettanza. Fra due giorni - ha informato - ci sarà la riunione del sotto-tavolo infrastrutture, proprio per fare il punto della situazione sullo stato di avanzamento di tutte le infrastrutture di collegamento ad Expo, al quale spero sia presente anche il Governo". Per quando riguarda i finanziamenti statali, il presidente lombardo ha ricordato che "avevamo chiesto al Governo un contributo di 25 milioni per intensificare il trasporto pubblico. Se questi fondi non arriveranno, non potremo intervenire sui collegamenti fra la Lombardia e le altre regioni. Mentre i trasporti pubblici all'interno della regione Lombardia - ha assicurato - verranno comunque potenziati. Se lo Stato non ci aiuterà, troveremo noi i soldi. Dovremo tagliare da qualche altra parte, ma lo faremo".

Tags:
exporoberto maroniregione lombardia







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass obbligatorio e lockdown annunciati: il ritorno alla nuova normalità
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il braccio robotico di Perseverance alla ricerca di segni di vita su Marte
di Maurizio Garbati
Green pass obbligatorio, nuovo mezzo di schedatura totalitaria dei sudditi
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.