A- A+
Milano
Expo, Pd e M5s all'assalto di Sgarbi. "Progetti in ritardo e manca un milione"

La commissione lombarda Cultura ha dato parere favorevole al provvedimento della giunta che assegna 2,5 milioni di euro per il palinsesto artistico e culturale di Expo. Di questi, 1,9 milioni di euro andranno al programma culturale su Milano pensato da Vittorio Sgarbi. Adesso il documento, prima di diventare operativo, dovra' tornare in giunta. A votare a favore e' stato il centrodestra, contrario il Movimento 5 Stelle, mentre il Pd si e' astenuto. Le opposizioni, in particolare, denunciano il ritardo nell'iter di approvazione dei progetti di Sgarbi e il fatto che manchi all'appello ancora un milione di euro.

Il consigliere democratico, Fabio Pizzul, ha spiegato l'astensione del suo gruppo con il ritardo dell'iter degli eventi curati da Sgarbi: "Risulta difficile dare un parere su un testo che annuncia altri passaggi prima di finalizzare il suo contenuto e questo a poche settimane dall'inizio dell'evento". E sulla possibilita' di recuperare "il milione che manca al completamento del progetto Sgarbi" (in tutto costerebbe 3 milioni) attraverso sponsor privati, Pizzul aggiunge: "Si fa conto sui privati, ma si da' loro solo una ventina di giorni, un mese prima dell'inizio dell'evento, per poter partecipare con il loro contributo".

Inoltre, il consigliere Pd sottolinea: "E' vero, Sgarbi lavorera' come consulente culturale su Expo per Regione Lombardia gratuitamente. Ma a ben guardare questo provvedimento prevede che vengano dati 350mila euro al Museo della follia, da realizzare a Mantova, che la presentazione dei padiglioni culturali definisce come 'di Vittorio Sgarbi'. Quindi, non lo paghiamo direttamente, ma sovvenzioniamo le sue iniziative. Nulla di scorretto, ma e' bene che almeno lo si sappia". Da parte sua, il capogruppo del M5S Andrea Fiasconaro attacca: "Siamo alla vigilia di Expo e, solo ora, la commissione regionale Cultura approva una delibera vaga sui fondi per gli eventi culturali proposti da Sgarbi". Secondo Fiasconaro c'e' "il rischio che anche un altro milione debba essere tirato fuori dalle casse della Regione". Insomma, conclude il capogruppo M5S, "prescindendo dal valore artistico delle mostre, risulta del tutto evidente come Sgarbi abbia monopolizzato la programmazione culturale di Expo o, per lo meno, attratto buona parte dei fondi a disposizione a discapito di altri progetti sui territori".

Tags:
expopdm5ssgarbi







A2A
A2A
i blog di affari
Covid, lockdown in autunno: la colpa sarà dei non benedetti dal siero
L'OPINIONE di Diego Fusaro
E' nata la figura del “Servo di Stato”. Con Draghi il popolo diventa cagnolino
di Maurizio De Caro
"Tutti in presenza". Nessun obbligo vaccinale per la scuola


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.