A- A+
Milano
Expo, Sala: "Obama? Credo che a Milano arriverà Michelle"

Piu' che il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, Expo punta a portare in Italia sua moglie Michelle. A rendere nota l'ambizione e' stato il commissario unico, Giuseppe Sala, che ai microfoni del programma di Rai Radio 2, Caterpillar, ha confermato che non c'e' una grande attesa di nomi, tra capi di Stato e capi di Governo, in occasione dell'inaugurazione del primo maggio, ma che in molti, come Hollande, Putin, Cameron e Merkel, "hanno gia' annunciato che verranno" nel corso del tempo. Sala ha infatti spiegato piu' volte che l'orientamento e' quello di ospitare i vertici di Stato in occasione del 'national day' del rispettivo Paese.

Quanto agli Usa, appunto, Sala ha risposto: "Per gli Stati Uniti, con rispetto per Obama, punteremo su sua moglie: scommetto che verra' lei". Nella stessa intervista il commissario unico ha ribadito che "il 96% dei lavori dell'Expo saranno conclusi entro il primo maggio" e reso noto che, fermo l'obiettivo dei dieci milioni prima dell'apertura della manifestazione, sono stati superati i nove milioni di biglietti venduti.

Tags:
exposala






A2A
A2A
i blog di affari
Mattarella e Draghi, immagine dell’Italia responsabile e pragmatica
Di Ernesto Vergani
Incostituzionale l'indeducibilità dell'IMU per le imprese: ora i rimborsi
Matrimonio tra Pascale e Turci, l'altro significato...
di Maurizio De Caro

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.