A- A+
Milano
Fecero irruzione per "proclama sulla razza". Como: assolti 13 skinheads

Fecero irruzione per "proclama sulla razza". Como: assolti 13 skinheads

Sono stati assolti dalla seconda sezione penale della Corte d'Appello di Milano, nel corso del secondo grado di giudizio, 13 componenti del Veneto Fronte Skinheads che, nel 2017 a Como, fecero irruzione a una riunione della Rete Como senza frontiere obbligando gli attivisti all'ascolto di un 'proclama sulla razza'.

Baggi (Rifondazione Comunista): "Una notizia che non avremmo mai voluto apprendere"

"Una notizia che non avremmo mai voluto apprendere. I 13 militanti di estrema destra, tutti condannati in primo grado, sono stati assolti oggi con la formula de 'il fatto non sussiste' e per conoscere le motivazioni di questa decisione surreale si dovranno attendere ulteriori 60 giorni", commenta in una nota Fabrizio Baggi, segretario regionale Partito della Rifondazione Comunista Lombardia e attivista della Rete Como senza frontiere che ha reso nota l'assoluzione. Il tribunale di Milano "oggi ha sdoganato, attraverso questa sentenza, una modalità violenta di azione politica che va nella direzione della normalizzazione del fascismo. Un po' come le gravi mancate dichiarazioni del governo rispetto al pestaggio avvenuto davanti al liceo Michelangelo di Firenze - conclude -. Il Partito della Rifondazione Comunista della Lombardia esprime la sua massima solidarietà e vicinanza alla rete Como senza frontiere che, con questa brutta pagina di giurisprudenza, viene oggi ferita nuovamente".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
assoluzionecomorazzaskinheads







Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.