A- A+
Milano
Ultrà Feyenoord, il boicottaggio olandese dei fioristi lombardi

In segno di protesta contro i danneggiamenti a Roma degli ultrà olandesi del Feyenoord, il presidente del Consorzio agrario di Como, Lecco e Sondrio, Alberto Pagani, ha dato disposizioni di sospendere tutti gli ordini di acquisto in Olanda: bulbi, sementi e patate per circa 150mila euro che sarebbero stati destinati alla vendita nelle trenta agenzie del Consorzio. Una sorta di boicottaggio, insomma. "Ho voluto dare un segnale che non tutti in Italia siamo fessi e disposti a subire una simile barbarie senza reagire", ha spiegato Pagani, ex sindaco di Binago (Como), al quotidiano La Provincia. "Acquisteremo questa merce in Italia. E se dovessimo avere un aggravio di spesa me ne assumo la piena responsabilità". La ragione di questa presa di posizione è che "i fatti di Roma mi hanno ferito nell'orgoglio - spiega Pagani - E mi dà anche fastidio il lassismo delle istituzioni italiane. Ormai è opinione generale che qui ognuno può fare quello che vuole, tanto resta impunito. Negli altri Paesi non è così".

Tags:
feyenoordultrasfioristi






A2A
A2A
i blog di affari
Incostituzionale l'indeducibilità dell'IMU per le imprese: ora i rimborsi
Matrimonio tra Pascale e Turci, l'altro significato...
di Maurizio De Caro
PROGETTI PER LE SCUOLE, CONTRO LA MIOPIA, FONDI PER CONSUMATORI
Boschiero Cinzia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.