A- A+
Milano
Fi: "Municipi al posto delle 9 zone? Ennesimo pasticcio Pd-Pisapia"

"Il Coordinamento Cittadino di Forza di Italia, letta la proposta di modifica dello statuto comunale atta ad istituire i Municipi al posto delle attuali 9 zone di decentramento, pur condividendo la necessità di una riforma sulla materia, evidenzia come tale proposta rappresenti solo una dichiarazione di intenti completamente priva di reale concretezza". Così hanno dichiarato congiuntamente i consiglieri di zona Antonio Testori (zona 1), Marco Bestetti (zona 7), Marco Anguissola (zona 8) in merito alla proposta di modifica del Titolo VII sul Decentramento dello Statuto del Comune di Milano:

"È di tutta evidenza, infatti, che per poter formulare un vero giudizio è necessario conoscerre i regolamenti attuativi, le modifiche e il coordinamento con i vigenti regolamentari comunali. Riteniamo necessario realizzare i Municipi entro la fine del presente mandato, ma tali organismi dovranno poter operare nella pienezza delle loro funzioni fin dal primo giorno del loro insediamento”. “Preso atto della rinuncia del sindaco Pisapia alla sua ricandidatura e ricordando che la riforma del decentramento era uno dei cavalli di battaglia della Giunta arancione – continuano i consiglieri di zona - Forza Italia sfida la maggioranza a non fermarsi a questo propagandistico libro dei sogni, ma a realizzare fin da subito la riorganizzazione della macchina comunale secondo il principio di sussidiarietà, presentando alla città ed alle forze politiche una precisa road map che preveda innanzitutto la definizione della nuova legge elettorale dei Municipi, da applicare già alle prossime elezioni, gli accordi sindacali per la nuova organizzazione del personale ed il coordinamento con i regolamenti comunali oggi esistenti. Chiediamo quindi – concludono - che questa riforma non si riduca alle solite poltrone ed incarichi inutili, ma garantisca una risposta efficace ed efficiente ai bisogni dei milanesi”.

Giulio Gallera, coordinatore FI Milano: “Noi crediamo nel decentramento ma contestiamo il metodo di lavoro. È assurdo pensare di creare delle Municipalità che non avranno a disposizione alcun strumento amministrativo. La macchina comunale va certamente riarticolata in modo serio tale da rendere effettivo e concreto l’esercizio delle competenze. Questo decentramento in salsa rosso-arancione proposto dalla maggioranza non affronta problemi pratici di tipo amministrativo e organizzativo, ma prevede solo la possibilità di nominare ben 45 nuovi assessori per una spesa complessiva di circa 500mila euro in più all’anno. L’ennesimo valzer di poltrone che non produrrà nessun reale beneficio per i cittadini, beffati, anzi, dagli alti costi che la manovra comporta. Insomma si tratta dell’ennesimo pasticcio targato Pd-Pisapia, del fumo di un sindaco e della sua giunta che ha fallito su tutti i fronti, anche sul decentramento tanto sbandierato in campagna elettorale. Forza Italia si opporrà con forza e determinazione a questo provvedimento così com’è e cercherà di trovare la strada migliore per realizzare il vero decentramento amministrativo in cui crediamo molto”.

Tags:
giulio galleramarco bestettimarco anguissolaantonio testori







A2A
A2A
i blog di affari
Oggetto sociale srl: più è ampio, meno paghi
Gianluca Massini Rosati
L’intelligence come tutela della democrazia del Paese
Daniele Salvaggio, Imprese di Talento
Solidarietà ai bielorussi contro Lukashenko, ultimo dittatore d’Europa
L'OPINIONE di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.