A- A+
Milano

E' stato firmato oggi, presso Palazzo Lombardia a Milano, il closing finanziario di Teem. Si tratta di un'opera da 32 chilometri di autostrada, 38 chilometri di strade connesse, 10 chilometri di strade da riqualificare, 21 chilometri di piste ciclabili come compensazione territoriale per un totale di 9 milioni di ore all'anno di viaggio risparmiate. L'infrastruttura riguarda 3 Province e 34 comuni interessati dalla tangenziale, oltre 3 enti parco attraversati.

Teem è solo una delle opere che stanno procedendo sul territorio lombardo. All'inizio di dicembre sono stati consegnati i lavori della tratta B1 della Pedemontana. Sono opere che, insieme a Brebemi, fanno parte di un unico scenario integrato per il potenziamento e l'ammodernamento della mobilità in Lombardia.

Entro la metà 2014 entreranno in esercizio la tratta A di Pedemontana, da Cassano Magnago (Varese) a Lomazzo (Como); tutta la Brebemi; l'arco Teem, cioè la parte centrale della tangenziale est esterna, funzionale alla Brebemi. Successivamente, entro settembre 2014, verranno aperte le tangenziali di Como e Varese. Entro Expo con il closing finanziario firmato oggi, entrerà in esercizio anche tutta la Tangenziale est esterna di Milano e la tratta B1 di Pedemontana (da Lomazzo a Cermenate)".

Tags:
teemclosing







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.