A- A+
Milano
Formigoni

I magistrati milanesi hanno chiuso le indagini sulla fondazione Maugeri e ipotizzano, per il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni, il reato di associazione a delinquere.

A Formigoni viene contestata l'associazione a delinquere finalizzata alla corruzione. Complessivamente sono 17 le persone per le quali la procura milanese ha chiuso l'inchiesta con accuse che a vario titolo comprendono l'associazione finalizzata alla corruzione, frode, riciclaggio e interposizione fittizia.

Nel documento di chiusura delle indagini i magistrati milanesi ipotizzano che sia stato lo stesso Roberto Formigoni il promotore dell'associazione a delinquere che ha operato intorno alla Fondazione Maugeri.

FORMIGONI, SODDISFATTO NON ACCUSATO STRAGE E OMICIDIO - "Pensavo mi accusassero anche di omicidio e di strage e quindi posso dichiararmi soddisfatto". Il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni commenta con ironia la notizia della chiusura delle indagini sulla Maugeri. "Rilevo che dopo un anno e mezzo - aggiunge Formigoni - potro' finalmente conoscere gli atti con i quali si pensa di potermi accusare. Ma nelle carte che sono state depositate non emerge nulla di nuovo che gia' il mondo non conoscesse".

"La tempistica della Procura - continua Formigoni - e' come sempre molto efficiente: che cosa non si fa per cercare di coprire lo scandalo Monte dei Paschi di Siena che rischia di travolgere la sinistra? Cosi nel giro di 24 ore si incriminano Scaroni e Orsi, si condanna Pollari, si continua a distruggere l'Ilva, si depositano gli atti per Formigoni".

Tags:
formigoniregione lombardiamaugeri






A2A
A2A
i blog di affari
Mattarella e Draghi, immagine dell’Italia responsabile e pragmatica
Di Ernesto Vergani
Incostituzionale l'indeducibilità dell'IMU per le imprese: ora i rimborsi
Matrimonio tra Pascale e Turci, l'altro significato...
di Maurizio De Caro

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.