A- A+
Milano
Gallera risponde a Ncd: “Su Milano non si può prescindere dalla Lega”

di Fabio Massa

Giulio Gallera non ci sta. Il sottosegretario regionale, esponente di Fi, possibile candidato sindaco per Milano, risponde alle parole di Alessandro Colucci, coordinatore Ncd, su Affaritaliani.it: “Ncd dice che non fa niente se non c’è la Lega Nord? Non sono d’accordo. L’alleanza con la Lega è assolutamente strategica. E’ fondamentale. Non si può prescindere dalla Lega e da una candidatura che sia unica”. L’INTERVISTA DI AFFARITALIANI.IT

Sottosegretario Gallera, il coordinatore di Ncd Colucci dice che con questa Lega di Salvini non si può alleare.
Iniziamo con il dire che dalle notizie che abbiamo dai giornali emerge una debolezza assoluta di Pisapia. Il sindaco è in lite con la sua maggioranza di sinistra su qualunque cosa. Ormai il distacco dei cittadini è palpabile, e i sondaggi mostrano una situazione in caduta libera.

Quindi?
Quindi abbiamo una occasione enorme: ripartire da Milano che è sempre stato il cuore della nostra proposta politica. Per questo l’alleanza con la Lega Nord è fondamentale. E’ strategica. Governiamo bene in Regione Lombardia con la Lega, un partito presente molto bene nella società milanese. Voglio dirlo chiaro: non si può prescindere dalla Lega Nord e da una candidatura unica del centrodestra. 

Eppure la Lega Nord appare spaccata.
Guardi, io ho apprezzato la Lega Nord di Pagliarini, la Lega Nord di Salvini quando era in consiglio e ora che è segretario, e la Lega di Maroni. Io non entro nelle sfumature giornalistiche su un altro partito. Penso solo che la Lega sia un partito con il quale noi dobbiamo confrontarci. Posso non condividere alcune delle cose che dicono, ma tutti abbiamo a cuore Milano, e abbiamo come fine il toglierla a gente incapace di amministrarla per ridarle invece futuro. 

Parla da leghista. Ma sulle moschee avete idee molto differenti.
Questo è vero. Ma ci accomuna una visione uguale per risolvere i problemi: meno Stato, meno tasse, cercare di sostenere i nostri imprenditori, commercianti e artigiani. Questo è un modo liberale comune di affrontare i problemi della città. Poi è chiaro che ci siano varie sensibilità.

La soluzione?
La soluzione sono le primarie. In questo modo il cittadino sposa la sensibilità più affine. Se nel centrodestra prevarranno posizioni più intransigenti saranno quelle il punto di riferimento, se invece saranno i punti liberali a convincere di più, allora questi saranno i cardini della coalizione. E’ giusto che ci siano sensibilità diverse.

@FabioAMassa

Tags:
gallerancdmilano






A2A
A2A
i blog di affari
Il federalismo per salvare la democrazia italiana
Di Ernesto Vergani
AIUTI PER I VOLONTARI, AUDIT ENERGIA, DONATORI SANGUE, INCENDI
Boschiero Cinzia
PENSIONI INTEGRATIVE EUROPEE, WELFARE, FONDI PER SCUOLA E MIGRANTI
Boschiero Cinzia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.