A- A+
Milano
Galleria, nuovo bando: scade anche il contratto di Gucci

Un nuovo bando in arrivo per la Galleria Vittorio Emanuele II, in vista della scadenza di alcuni contratti di concessione. Lo comunica l’assessore al Demanio Daniela Benelli, firmataria della delibera approvata nei giorni scorsi dalla Giunta comunale.  Sono tre, in particolare, le concessioni prossime al termine. Il negozio Gucci (scadenza il 31 dicembre 2015) situato nel braccio principale della Galleria verso piazza della Scala; il “Bar Chéri” (2 giugno 2016) con ingresso in via Silvio Pellico; un’unità, attualmente ad uso ufficio, situata al quarto piano della porzione che ha l’ingresso in Piazza Duomo 19 (28 settembre 2015).

Il Comune di Milano ha deciso che le concessioni non saranno rinnovate e gli spazi verranno quindi messi a bando secondo i consueti criteri, tra cui l’aggiudicazione all’offerta più alta rispetto alla base d’asta, la durata di 18 anni, il divieto di destinazioni d’uso non coerenti con il pregio e il significato del complesso monumentale, la manutenzione a carico del concessionario, la realizzazione di progetti che dovranno essere approvati dall’Amministrazione Comunale e dalla Soprintendenza. In particolare, per quanto riguarda lo spazio Gucci, il bando consentirà alla società un diritto di prelazione, ovvero la facoltà di presentare un’offerta economica pari alla migliore tra quelle presentate in sede di gara, avendo così la possibilità di aggiudicarsi la gara. Gli ulteriori dettagli saranno resi noti nelle prossime settimane all’apertura del bando.  Come già previsto nell’ultimo bando aperto a marzo e in scadenza il 18 maggio (due spazi cielo-terra che saranno destinati a nuovo spazio commerciale e a ristorante di alta qualità), per quanto riguarda lo spazio Gucci, non sarà consentito duplicare insegne già presenti in Galleria.

Tags:
galleriadaniela benelligucci







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, a cosa serve realmente la tessera verde?
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.