A- A+
Milano
La gang con le maschere bianche che terrorizza Milano. VIDEO

Piena notte, Milano deserta e un gruppo di ragazzi con il volto coperto da maschere bianche e cappucci neri. Gli ingredienti per morire di paura ci sono tutti. E così è accaduto ad alcuni malcapitati che si sono ritrovati davanti la gang in una strada deserta o nei corridoi vuoti della metropolitana.

Peccato che si tratti di uno scherzo, o meglio di un gruppo di videomaker che si diverte a terrorizzare la gente per poi postare i video su Youtube. Filmati cliccatissimi e quindi redditizi grazie alla pubblicità.

Dietro l'esperimento' c'è il duo The Show, composto da Alessio Stigliano e Alessandro Tenace, che sul loro canale Youtube (con oltre 300mila iscritti) spiega che «the Show importa in Italia, sul solco dell’esperienza americana, scherzi ed esperimenti sociali. Come reagirà l’italico popolo (laggente) a comportamenti fuori dal comune e ben oltre il limite della demenza? theShow, la prossima vittima potresti essere tu».

Alle vittime, selezionate per evitare rischi (maschi giovani, mai donne o anziani), alla fine viene spiegato che si tratta di una candid. Alcune stanno allo scherzo, altre, come è comprensibile, reagiscono male. 

Tags:
gangmaschere bianchemilano







A2A
A2A
i blog di affari
Caso MPS, ragionevoli le condizioni poste da Unicredit per l’acquisizione
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Vaccini, a settembre in arrivo la terza dose: strumento della nuova normalità
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Due ori italiani a Tokyo 2020, ma “ex aequo” Tamberi (un po’) stonato
L'OPINIONE di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.