A- A+
Milano

“Oggi abbiamo  dedicato a un grande uomo – cittadino benemerito - a un maestro di vita e di giornalismo, un luogo a lui caro e intorno al quale si è ispirata la sua vita da milanese, il suo piccolo mondo di via Vigoni, così come chiesto anche dalla sua famiglia. Enzo Biagi era nato a Pianaccio, in Emilia, e a Milano si era trasferito, ma per tutti noi era ed è un milanese. Un milanese di Porta Vigentina che è diventato una persona di famiglia anche per chi non l’ha conosciuto direttamente. Biagi era una voce inconfondibile, aveva uno stile di scrittura incomparabile per la sua capacità di raccontare cose difficili in modo semplice. Soprattutto Enzo Biagi, aveva una assoluta indipendenza di giudizio”.

Lo ha detto il Sindaco di Milano Giuliano Pisapia durante la cerimonia di intitolazione del Giardino Enzo Biagi in via Vigoni 10 .

“Questo giardino è un omaggio a uno dei grandi protagonisti della vita culturale del Paese – ha proseguito il Sindaco Pisapia - ma vuole essere anche un contributo a riaffermare i princìpi in cui Biagi credeva e che ha onorato con semplicità e senza cedimenti per tutta la vita. Questo piccolo gesto è un invito a tutti i cittadini e ai giovani in particolare a coltivare e dimostrare sempre  quella stessa coerenza morale, quello stesso coraggio per difendere la propria libertà di espressione”.

Tags:
giuliano pisapia







A2A
A2A
i blog di affari
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli
Alkemia sigla contratto triennale con l’India per materie prime


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.