A- A+
Milano
Gubitosi: "La Rai se ne va da Corso Sempione. Expo? Non è deciso"

La Rai e' pronta ad avviare il percorso per il trasferimento del centro di produzione milanese di corso Sempione ad altra sede, con l'ipotesi aperta di valutare anche la possibilita' del sito Expo a fine manifestazione. Il direttore generale, Luigi Gubitosi, al termine di un incontro organizzato a Palazzo Lombardia dal presidente Roberto Maroni - al quale hanno partecipato anche il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, il commissario di Expo, Giuseppe Sala, e i segretari regionali di Cgil, Cisl e Uil -, ha reso nota l'intenzione di traslocare dalla sede storica verso una "piu' al passo con i tempi". Per un'azienda pubblica come la Rai, si tratta di aprire una procedura pubblica alla quale Maroni ha immediatamente annunciato che Arexpo (societa' pubblica proprietaria delle aree) partecipera'.

"Milano e' un punto di forza per la Rai - ha detto Gubitosi - ed e' logico che il risanamento dell'azienda si continui a puntare su Milano. La sede di corso Sempione - ha aggiunto - nasce da un'altra epoca, seppur in un palazzo bellissimo; dovremo cominciare a ragionare con una sede piu' al passo con i tempi. L'orizzonte temporale e' ragionevolmente breve, ma su quale sito e' prematuro dirlo: esamineremo il sito Expo, ma non solo quello: apriremo una procedura pubblica". "Come socio di Arexpo - ha quindi detto Maroni - posso dire che siamo interessati a questa prospettiva. Appena la Rai rendera' pubblica questa manifestazione di interesse, faremo in modo di presentare un'offerta che sia molto piu' competitiva rispetto alle altre".

Tags:
gubitosirai







A2A
A2A
i blog di affari
Ascolti tv, ciclone Cavallaro al Tg4; bene Uno Mattina Estate e Siria Magri...
Di Klaus Davi
Green pass, il futuro del nuovo biocapitalismo della sorveglianza
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Obbligo Green pass decisione liberale
L'OPINIONE di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.