A- A+
Milano
"Hanno portato via i clandestini". Finisce la rivolta nel pavese

di Fabio Massa

Alla fine, dopo 90 ore di presidio ininterrotto, hanno vinto la battaglia. I cittadini del pavese, che avevano visto arrivare clandestini alloggiati in un hotel 4 stelle a San Genesio e Uniti, supportati dalla Lega Nord, avevano condotto una battaglia durissima. "Oggi alle 10.47 - racconta ad Affaritaliani.it Angelo Ciocca, consigliere regionale del Carroccio - abbiamo vinto. I clandestini se ne sono andati".

"Li hanno caricati su una camionetta della protezione civile - racconta Ciocca - e sono stati portati via, in un luogo che non ci hanno voluto comunicare. Era assurdo che fossero ricoverati qui da noi, in un albergo da 140 euro a notte, senza che la popolazione fosse stata neppure avvertita". Il presidio è stato difficile. "Sotto la pioggia battente, di giorno e di notte, non abbiamo mai mollato - spiega Ciocca - Per questo devo ringraziare i tanti militanti e i cittadini che si sono esposti in prima persona. Sono arrivati anche i poliziotti che ci volevano portare in questura, ma per fortuna in quel momento difficile siamo rimasti compatti. C'è gente che è arrivata da Brescia, da Bergamo, da Sondrio, da Milano a portare la loro solidarietà. Tra questi ci ha supportato molto Matteo Salvini, il nostro segretario federale".

@FabioAMassa

Tags:
clandestinipaviaciocca







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, a cosa serve realmente la tessera verde?
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.