A- A+
Milano
I moderati provano la riaggregazione. Partendo dalla città metropolitana

"Le prossime elezioni per la Grande Milano sono anche l'occasione per riaggregare quanti si riconoscono in una proposta politica liberale e popolare", questo il contenuto di un appello lanciato dai consiglieri comunali di minoranza a Palazzo Marino: l'ex candidato sindaco di Nuovo Polo per Milano Manfredi Palmeri, Matteo Forte di Popolari per l'Italia e Marcovalerio Bove capogruppo di Ncd. "Entro il prossimo 10 settembre nei consigli comunali delle città della provincia si presenteranno le liste per eleggere i 24 consiglieri che andranno a scrivere entro fine anno lo Statuto della Città metropolitana. Stiamo parlando di un nuovo livello di governo, a cui saranno affidate importanti competenze tra le quali: la mobilità, l'urbanistica, la promozione dello sviluppo economico e servizi di welfare. E stiamo parlando di un territorio in cui vive oltre 1/3 della popolazione lombarda e operano circa 300 mila imprese. Se a ciò si aggiunge che storicamente Milano, specie da un punto di vista politico, ha sempre fatto opinione rispetto al resto del Paese, è chiaro che l'appuntamento è importantissimo per chi costituisce un'alternativa alla sinistra. Specie a quella sinistra che, con Pisapia, esprimerà il sindaco metropolitano e già oggi esprime il vecchio paradigma amministrativo del "tassa e spendi". Quindi, l'appuntamento elettorale di settembre, sebbene di secondo livello e non coinvolga direttamente i cittadini, è anche l'occasione per riaggregare quanti si riconoscono in una proposta politica che vuole ridurre il perimetro di intervento del pubblico per usare la leva fiscale in favore di chi crea lavoro, ricchezza e genera figli. È l'occasione per ricomporre quanti appartengono ad una cultura che riconosce e rispetta gli organismi naturali che vengono prima delle istituzioni, come la famiglia e l'impresa, e incoraggia le iniziative private". Concludono i tre consiglieri: "Non si tratta, quindi, di riproporre vecchie alchimie o armate brancaleone, con cui in passato si è messo insieme tutto e il contrario di tutto. Bensì di convergere su contenuti qualificanti e rinnovare una proposta di cui si sente il bisogno per essere all'altezza delle nuove sfide".

Tags:
moderati







A2A
A2A
i blog di affari
Luoghi dell’anima: le “piccole case” di Bruno Messina
di Mariangela Turchiarulo
FSBA: ANNULLATE LE SENTENZE DEL TAR DEL LAZIO
Green pass, non l’avete capito? Non serve a controllare il virus, ma voi
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.