A- A+
Milano
Il sito del Comune di Milano si fa in tre: online i portali su turismo e mobilità
sito turismo comune di milano

Servizi personalizzati, ricerca facilitata per risposte immediate e un filo più diretto con l’Amministrazione. Queste le caratteristiche principali dei nuovi portali del Comune di Milano - Istituzionale, Turismo e il nuovissimo Infomobilità - che sono stati presentati a Palazzo Marino. Come spiega una nota dell'Amministrazione comunale, "non si è trattato solo di una revisione stilistica, ma di dar vita ad un progetto che innova l’infrastruttura mettendo il cittadino al centro di tutta la gamma dei servizi disponibili, sull'esempio di progetti internazionali come Parigi, Londra e Berlino e con una particolare attenzione dedicata alla fruibilità da parte dell’utente".

“Con i nuovi portali – ha dichiarato l’assessore alle Politiche del Lavoro, Università e Ricerca, Smart City Cristina Tajani - abbiamo ribaltato il rapporto tra Amministrazione e cittadino, mettendo quest'ultimo al centro di un sistema flessibile, Le nuove tecnologie infatti sono un mezzo, e non un fine, per migliorare la vita dei cittadini nonché facilitare il rapporto con la pubblica amministrazione".

Fra le maggiori novità del nuovo sito istituzionale (www.comune.milano.it), i servizi personalizzabili attraverso la sezione myMilano che consente agli utenti registrati di creare la propria home page con gli argomenti di maggior interesse. In quella pagina ognuno riceverà le notifiche che più lo riguardano, scadenze imminenti, appuntamenti agli sportelli e i contatti per creare un proprio filo diretto con l’Amministrazione. Altra importante innovazione, il portale infomobilità (www.muoversi.milano.it) che permette di calcolare i percorsi in auto, bicicletta, piedi e mezzi pubblici e fornisce informazioni in tempo reale sullo stato della mobilità cittadina. In questo portale confluiscono infatti i dati provenienti da tutti gli enti gestori della mobilità cittadina.

Spazio anche al nuovo portale del turismo (www.turismo.milano.it) che con una mappa interattiva consentirà di conoscere tesori d’arte e luoghi suggestivi di Milano, avere suggerimenti e indicazioni sull’ampio patrimonio culturale nonché 70 itinerari alla scoperta della città e dei suoi eventi. A questo si aggiungono informazioni sui principali servizi turistici, guide e mappe scaricabili disponibili in diverse lingue oltre alle due App EventiMilano e MilanoItinerari.

Qualche numero sul portale del Comune. La precedente versione, rilasciata nel 2007, negli ultimi tre anni, dal 2012 al 2014, ha fatto segnare una media di oltre 14 milioni di accessi, oltre 40sumila contatti giornalieri. Le pagine più visitate sono state “Come fare per” dove si trovano tutte le info necessarie per richiedere atti amministrativi, indicazioni su come sposarsi o pagare i tributi comunali con oltre 12.200.000 accessi e una media annua di 4 milioni. Al secondo posto con 5.300.000 visite e una media annuale di 1.800.000 si trovano i “servizi online” ovvero gli strumenti per ottenere certificati anagrafici, pagare le multe o i ticket di Area C, fino all’iscrizione dei bambini ai centri estivi. Rilevante anche il dato fatto segnare dalle news di Palazzo Marino consultate da oltre 7.249.000 contatti con una media di 2.400.000 visitatori annui.

Tags:
cristina tajanisito internetcomune di milanoturismomobilità






A2A
A2A
i blog di affari
Bipolarismo, ecco quando necessario usare il TSO
di Francesca Albi*
Olio extravergine d’oliva: benefici e caratteristiche
Anna Capuano
Décolleté con tacco alto o con zeppa: quale funzionerà per gli outfit di tutti
Anna Capuano

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.