A- A+
Milano
Il vicepresidente della Regione Mantovani: "Magistrati attendano la fine"

di Fabio Massa

Il vicepresidente della Regione Lombardia Mario Mantovani esprime la sua solidarietà senza se e senza ma a Roberto Maroni. Ad Affaritaliani.it spiega: "Vada avanti con entusiasmo. Pisapia? Chi non lavora assiste, chi lavora può commettere errori. Lui non assume particolari responsabilità". L'INTERVISTA DI AFFARITALIANI.IT

Vicepresidente Mantovani, Formigoni dice che Expo è pericolosa. E' vero?
Purtroppo ha assunto una connotazione negativa, legata alle vicende che abbiamo letto sui giornali. Expo sembra diventata un luogo di corruzione. Io trovo invece che sulle Esposizioni ci sia una naturale evoluzione di un grande progetto che Letizia Moratti è riuscita a portare a Milano e che richiede responsabilità e anche decisioni non sempre facili.

Formigoni fa una battuta al vetriolo su Pisapia dicendo che non sta facendo nulla.
Diciamo che non assume particolari responsabilità. Del resto, chi fa può anche commettere qualche errore. Chi non lavora assiste. Maroni è persona che ha assunto le sue responsabilità e sta lavorando con coraggio su una questione che è molto impegnativa. Non credo che sarà l'avviso di garanzia a spegnere il suo entusiasmo.

Secondo lei i magistrati mettono a rischio Expo?
Non conosco le carte. Dalle semplici comunicazioni che arrivano dalle agenzie si parla di due contratti di consulenza. Mi chiedo se è il caso nel pieno svolgimento di una operazione che coinvolge l'immagine dell'Italia, intervenire così in questo momento. Io penso che come succede in Francia e in altri Paesi, che bisogna attendere la fine di un percorso politico per indagare. Come è successo a Chirac e Sarkozy, e come ha sempre sostenuto Berlusconi, si deve attendere che si concludano i percorsi e poi presentare il conto.

@FabioAMassa

Tags:
mantovaniregione







A2A
A2A
i blog di affari
E' nata la figura del “Servo di Stato”. Con Draghi il popolo diventa cagnolino
di Maurizio De Caro
"Tutti in presenza". Nessun obbligo vaccinale per la scuola
Passa la linea Draghi: via libera all'agenzia cyber


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.