A- A+
Milano
"Rumeno morto, non mi spiace". Parola dell'assessore Beccalossi

“Un solo commento forse cattivo e poco usuale per un politico...non mi dispiace affatto che questo rumeno ubriaco e assassino sia morto. Anzi... E una preghiera per Greta e il suo papa’”. E’ il commento pubblicato sulla sua pagina Facebook di Viviana Beccalossi, assessore regionale lombardo al Territorio, Urbanistica e Difesa del suolo, in merito all’incidente stradale avvenuto nel Bresciano, nel quale hanno perso la vita un bambino di 11 anni, la sorella di sei e un romeno di 19 anni che ha provocato lo scontro guidando ad alta velocità dopo aver rubato un'auto.

“Non è razzismo, ma la misura è colma”, ha detto Viviana Beccalolossi. “Ancora una volta uno straniero si e’ distinto per un atto vergognoso andando in giro ubriaco e distruggendo una famiglia”. Per Viviana Beccalossi, “a Brescia la misura è colma ma nella provincia prima in Italia per numero di stranieri sono in arrivo altre centinaia di immigrati”. L’assessore regionale, esponente di Fratelli di Italia, chiede poi “la certezza della pena. Altrimenti l’Italia restera’ sempre la repubblica della banane. In Italia Corona e’ in carcere per quattro fotografie, mentre i criminali sono liberi”.

Tags:
immigrato







A2A
A2A
i blog di affari
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli
Alkemia sigla contratto triennale con l’India per materie prime
Covid, lockdown in autunno: la colpa sarà dei non benedetti dal siero
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.