A- A+
Milano
Inaugurazione Pedemontana, Maroni: "Un sogno atteso 50 anni che si realizza"

"Questo è un sogno che si realizza, oggi cominciamo a passare dal sogno alla realtà - lo ha dichiarato il presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni, nella mattinata di sabato 24 gennaio, nel corso della cerimonia di inaugurazione della Tangenziale di Varese -. Oggi mettiamo in esercizio la Tangenziale di Varese, lunedì la Tratta A della Pedemontana, ad aprile la Tangenziale di Como e a luglio la Tratta B1 della Pedemontana e arriveremo poi a completare tutta la Pedemontana. È davvero una grande soddisfazione perché queste sono opere che la gente di questi territori aspettava da 50 anni e voglio ringraziare tutti coloro che hanno lavorato qui e tutte le imprese che hanno compiuto uno sforzo non indifferente. Ribadisco che almeno per tutto il periodo di Expo su questa infrastruttura non sarà pagato il pedaggio e stiamo trattando con il Governo perché si porti più in l'azienda possibile l'inizio del pedaggiamento. Queste infrastrutture renderanno il nostro territorio - ha proseguito Maroni - più accessibile, diminuiranno traffico e renderanno più competitive le nostre imprese. Questo è il primo tassello cui ne aggiungeremo altri nei prossimi giorni, con l'apertura della tratta A della Pedemontana, e nei prossimi mesi, con la messa in esercizio  della tangenziale di Como e della tratta B1 della Pedemontana, fino ad arrivare al completamento di tutta l'infrastruttura".

"Oggi consegniamo un'opera importantissima, strategica e che è solo l'inizio di un percorso che Regione Lombardia vuol fare sul territorio". Lo ha detto l'assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Alessandro Sorte, inaugurando la Tangenziale di Varese. Siamo la Regione del fare  e questo è un bellissimo segnale che diamo. Vogliamo che il nostro rapporto con il territorio e le amministrazioni diventi sempre più stretto  perché questo è il modo per garantire più servizi ai cittadini e una migliore qualità della vita".

L’asse della Tangenziale di Varese, lunga complessivamente 4,9 km comprende 4 gallerie artificiali, 3 ponti, 3 viadotti e 3 cavalcavia e 5 sottovia, oltre all’opera principale, location della cerimonia di inaugurazione, la galleria naturale di Morazzone che permette il sotto attraversamento dell’abitato del Comune omonimo. La Tangenziale di Varese consente a livello locale di decongestionare un tratto di strada che collega con viabilità di primaria importanza. Il valore complessivo del progetto dei tre macro lotti dell'autostrada Pedemontana Lombarda, realizzata dal consorzio Pedelombarda con Salini Impregilo nel ruolo di mandataria al 47 per cento, è di circa 930 milioni di euro. Il progetto, finito rispettando i tempi e in linea con i costi previsti, ha coinvolto oltre 6.500 persone tra impiegati e operai, con un indotto di circa 720 imprese e l’utilizzo di 5.500 macchinari, alcuni con caratteristiche di elevata tecnologia nel settore.

Tags:
pedemontanainaugurazionemaroni







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass obbligatorio e lockdown annunciati: il ritorno alla nuova normalità
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il braccio robotico di Perseverance alla ricerca di segni di vita su Marte
di Maurizio Garbati
Green pass obbligatorio, nuovo mezzo di schedatura totalitaria dei sudditi
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.