A- A+
Milano
Incendio in un pub a Bergamo: 48enne morto carbonizzato, tra i feriti anche un bimbo

Un incendio, per cause ancora in corso di accertamento, si è verificato all'interno di un pub intorno alle 5 di martedì mattina a Bergamo. Secondo quanto riferisce Cristina Corbetta, responsabile dell'ufficio comunicazione dell'azienda regionale emergenza e urgenza (Areu), una persona è stata trovata morta carbonizzata. Diciassette le persone che sono state valutate dai sanitari.

Il nome della vittima e' Gigi Parma, 48 anni: da anni gestiva il Maguire's ed era segretario dell'associazione 'Rete impresa' Bergamo. Proprio un anno fa, il 16 aprile, Parma aveva festeggiato, insieme a un centinaio di clienti, i 15 anni di gestione del locale, un pub-ristorante in stile irlandese, nell'immediata periferia di Bergamo. Stando alle prime ricostruzioni, tra i feriti, quasi tutti residenti della palazzina che ospita al piano terra il locale, tra via Tintoretto e via Previtali, vi sarebbero anche la moglie della vittima e un bambino di tre anni. L'incendio sarebbe scoppiato intorno alle 4:30 per cause ancora da determinare.

L'incendio che ha devastato il locale e' stato innescato - riferiscono alcuni testimoni - da un'esplosione che ha mandato in frantumi le vetrate. La strada davanti al pub e' stata chiusa e il palazzo evacuato. In tutto risultano una quindicina di persone coinvolte, almeno due della quali sono state portate in ospedale.

Tags:
bergamoareupubincendio







A2A
A2A
i blog di affari
Obbligo Green pass decisione liberale
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Il Green pass crea una categoria di cittadini di seconda classe
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il redditometro viola i diritti dell'uomo: la denuncia di PIN


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.