A- A+
Milano
Sedicenne travolto, il "pirata" va al comando dei vigili e confessa


Investe un ragazzo di 16 anni in motorino, si dà alla fuga anziché prestargli soccorso e solo dopo una nottata, che è servita a “portargli consiglio”, si costituisce alla Polizia locale. È l’epilogo, per fortuna a lieto fine, dell’incidente stradale avvenuto nella serata di mercoledì all’incrocio fra le vie Genova e Cattaneo a Legnano. Il giovane sta percorrendo via Genova in sella al suo scooter quando all’intersezione con la Cattaneo è travolto dalla macchina. Un volo di alcuni metri sull’asfalto per l’adolescente, che verrà prima soccorso da alcuni passanti e poi portato in codice giallo in ospedale. Arriva anche la pattuglia della Polizia locale per i rilievi. I vigili iniziano a raccogliere le prime informazioni su quel veicolo che, incurante di quanto è appena successo, prosegue la sua corsa a folle velocità. In nottata arriva la soluzione del caso.

Ieri mattina il conducente, 25 anni, alla guida della stessa macchina con cui aveva provocato l’incidente, si è presentato al comando di corso Magenta e ha confessato in lacrime di essere scappato, sotto choc, per paura delle conseguenze che avrebbe potuto subire. A cominciare dal ritiro della patente. Ciò che è poi effettivamente avvenuto: oltre alla denuncia per omissione di soccorso e la multa per non avere rispettato lo stop, il 25enne dovrà ora infatti fare a meno del permesso di guida. Il ragazzo investito non è grave.

Tags:
investe






A2A
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.